rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Attualità

Cantiere SS76, trovati altri quattro fusti di cromo esavalente: gli ambientalisti attaccano

Trivelle Zero Marche e Fridays For Future hanno posto l’attenzione sulla situazione esistente nel cantiere per il raddoppio della SS76. Si è parlato anche di un’alternativa ciclopedonale

Una fetta di terra, da tempo, sotto l’occhio delle associazioni a tutela dell’ambiente. A Genga, nello specifico nel cantiere per il raddoppio della SS76 (l'ex premier Giuseppe Conte annunciava il fine lavori per aprile 2020), il recente ritrovamento di altri quattro fusti di cromo esavalente ha fatto alzare ulteriormente l’allerta da parte di Trivelle Zero Marche e Fridays For Future che attraverso i social non le hanno mandate a dire.

Nei loro post, condivisi e rilanciati dagli utenti, si parla di “un territorio martoriato dalla politica e da alcuni imprenditori privati. Oggi in piena Transizione Ecologica dovremmo ridurre il trasporto su gomma e invece abbiamo un’incompiuta che ha quasi venti anni che sputa veleno ogni metro, si altri sei fusti furono trovati poco tempo fa li vicino. Ci sarà un summit in zona tra Regione, Arpam e Quadrilatero per capire in particolare come non fermare il cantiere.  L'ambiente e il territorio? Si cercherà di "riseppellire" il tutto?”.

Non solo attacchi ma anche possibili soluzioni, identificando una potenziale alternativa: “In quella zona da anni si lascia chiusa una strada pubblica (dove probabilmente era passato scalzo San Francesco) dove sicuramente, circa trecento anni fa il papa decise di creare il primo collegamento diretto tra Ancona e Civitavecchia (Roma). Oggi sarebbe un’ottima alternativa ciclopedonale per chi ci abita e non solo. Quei territori e chi li vive meritano più tutela e rispetto, non una delle sostanze inquinanti più pericolose al mondo seppellita qua e là. Per questo e per tanti altri motivi dovremmo lottare per una Vera Transizione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere SS76, trovati altri quattro fusti di cromo esavalente: gli ambientalisti attaccano

AnconaToday è in caricamento