rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Attualità

Ora le piogge fanno paura: la mappa dei fossi in attesa di interventi ad Ancona

La mappa e le priorità di intervento del Comune sui fossi in città

ANCONA - Precipitazioni dagli effetti incontrollabili, ma come stanno i fossi di Ancona? Il Comune ha già stilato una mappa di sopraluoghi e interventi, alcuni già iniziati come quello a Candia. In città la priorità dell'amministrazone è il fosso Manarini, per il quale i lavori di sistemazione sono previsti entro fine settembre. La questione è stata sollecitata dalla consigliera Sandra Gambini (Pd) oggi in consiglio comunale. In particolare, la Gambini ha raccolto la segnalazione dei residenti e dei nuovi acquirenti dell’area di via Ricci, che chiedono il rifacimento delle spallette di contenimento del fosso le quali, alcuni anni fa, cedettero causando l’allagamento di alcune attività artigianali. Fosso, che dopo 150 metri sfocia proprio nella zona di ponte Manarini. 

L'accordo

«La direzione manutenzioni, con un accordo quadro di durata triennale, si è impegnata a portare a termini interventi sul reticolo comunale di canali, fossi e fognature per un ammontare di 150mila euro annui. Interventi che, nel complesso, prevedono pulizia e sfalcio della vegetazione in alveo, sistemazione degli argini, pulizia degli sbocchi di scolo dei collettori e delle vasche di sedimentazione. Per dare una proprità di intervento alla ditta appaltatrice, abbiamo eseguito dei sopralluoghi nelle zone dove si intende intervenire» ha spiegato l'assessore alle manutenzioni Stefano Foresi. 

I fossi da sistemare

Froesi ha quindi elencato i fossi su cui si è concentrata l’attenzione del Comune. Priorità, come detto, a Fosso Manarini tra via Levi e via Tamburini: «Sarà pulito e la manutenzione sarà fatta entro settembre con interventi specifici e i migliori accorgimenti tecnici» ha detto l’assessore. Nell’elenco ci sono anche il fosso di Candia «dove il primo intervento- spiega Foresi- è stato fatto il 16 settembre scorso fortunatamente prima della tempesta», poi il fosso tra via primo maggio e via Albertini, i fossi delle Palombare, quello di Casine di Paterno il fosso del Gabbiano, quello di via Monte Pennino, fosso Miano, i fossi di Passo Varano e Varano e quelli della cameranense e del parcheggio dello stadio. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ora le piogge fanno paura: la mappa dei fossi in attesa di interventi ad Ancona

AnconaToday è in caricamento