rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Attualità Jesi

Addio al polo Amazon: perché l'affare rischia di saltare

Il progetto dell'hub sembrerebbe essere saltato o quantomeno slittato. Un'occasione persa per l'intera Regione. Ciccioli (FdI): «Sono ottimista»

JESI - Sembrerebbe ormai sfumato il sogno del polo Amazon che avrebbe portato nella Vallesina migliaia di nuovi posti di lavoro. Le trattative sono infatti in stallo con Scannell, la società che avrebbe dovuto costruire l'hub logistico per conto di Amazon e, a quanto si apprende, l'addio definitivo può essere scongiurato solo con la speranza di un rinvio del progetto. Se ne potrebbe riparlare a fine anno con buona pace di chi sperava di veder realizzato il centro logistico entro luglio 2023.  Le ruspe di Scannel si erano già messe in azione sui terreni interessati dai lavori ma tra febbraio e marzo c'è stato lo stop. Da lì più nulla. 

Naturalmente la notizia ha creato non poche reazioni, soprattutto nel mondo della politica. Il capogruppo in regione di Fratelli d'Italia Carlo Ciccioli si dice «ancora ottimista» invocando il fatto che «la Regione ha compiuto tutti i passi necessari e la Società interporto aspetta dal 3 marzo la firma del contratto con la Scannel e i privati». Il Presidente di Confindustria Pierluigi Bocchini d'altro canto pochi giorni fa aveva parlato di una «irragionevole burocrazia» affondando sul fatto che «spetta alla politica, tutta, tentare ogni strada per cercare di far rimanere in vita il progetto e garantire una formidabile possibilità di crescita alla nostra gente e alle nostre imprese». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al polo Amazon: perché l'affare rischia di saltare

AnconaToday è in caricamento