Osimo: l'atletica dei giovani all'attacco dei campionati italiani e non solo

Campionato italiano di prove multiple, campionato regionale di società "Cinque Cerchi", ma anche trofeo Roberto Criminesi e campionato regionale juniores. I giovani atleti osimani hanno dato prova di sè

Il primo fine settimana di giugno ha visto atlete ed atleti dell'ASD Atletica Osimo impegnati su più fronti. A Busto Arsizio (VA), sabato 1 e domenica 2 giugno, era in programma il Campionato Italiano di Prove Multiple - categoria junior e promesse, dove gareggiava, nel decathlon juniores, Manuel Nemo (Tecno Adriatletica Marche). Per lui al primo anno di categoria, un più che soddisfacente ottavo posto finale con 5.643 punti e la soddisfazione della vittoria nella sua specialità, il salto in alto (m. 1.92). Quarto posto, con primato personale nei 110 m. hs (15.58), poi ripetuto nei 400 m. e nei 1.500 m. Più vicino a casa nostra, allo stadio comunale di Castelfidardo, nel pomeriggio di sabato 1 giugno, seconda prova del Campionato Regionale di società "Cinque Cerchi", per la categoria ragazzi/e (anni 2000 - 2001), con gare di contorno per la categoria esordienti. Per il Campionato "Cinque Cerchi", così denominato per rappresentare le tre classificazioni di gara dell'atletica (corse, salti e lanci) e due valori importanti per lo sport, come impegno e fair play, l'Atletica Osimo schierava sette ragazzi (Alessandro Pappalardo, Alessandro Niro, Edoardo Manti, Davide Marchetti, Giuseppe Baldinelli, Nicola Tartari e Antonio Serafino) ed altrettante ragazze (Aurora Ghergo, Giulia Tonti, Simona Mengani, Francesca Migliozzi, Rachele Ghergo, Lucrezia Lafratta, Nicole Pizzichini).

Da segnalare alcuni buoni piazzamenti, come il terzo posto di Simona Mengani nel salto in alto (m. 1.25), il quarto posto di Alessandro Pappalardo nei 60 m. (tempo di 8.9), il quarto e quinto posto di Nicole Pizzichini nel lungo (3.74) e nei 60 m. hs. (11.7), il quarto posto di Giulia Tonti nel vortex (22.32), il sesto posto di Francesca Migliozzi e Rachele Ghergo nel lungo (3.59) e nel peso (6.16), il settimo ed ottavo posto di Edoardo Manti e Alessandro Niro nel lungo maschile (3.61 - 3.55).

Nella classifica finale del "Trofeo Roberto Criminesi", Atletica Osimo al secondo posto con 2.393 punti dietro all'Atletica Sangiorgese Tecnolift, prima con 2.470 punti. Lo stesso ordine di classifica si è ripetuto anche nella mattina seguente a Porto San Giorgio, dove, in occasione della Giornata Nazionale dello Sport, la società di casa ha organizzato una manifestazione su strada presso il Lungomare Gramsci. Le gare in programma, rivolte alle categorie cadetti/e e ragazzi/e, prevedevano m. 60, m. 1.000, marcia m. 2.000 e staffette 4x200. Una bella rappresentativa dell'Atletica Osimo (per i cadetti/e: Andrea Fossati Pesaresi, Simone Sabbatini, Samuele Zoppi, Debora Baldinelli, Ottavia Giorgi, Greta Luchetti, Federica Mascolo, Elena Prifti, Valentina Tozzo; per i ragazzi/e: Giuseppe Baldinelli, Alessandro Niro, Nicola Tartari, Rachele Ghergo, Carolina Giorgi, Simona Mengani, Nicole Pizzichini, Giulia Tonti) guidata da Fabiola Dolcini, Carla Raffaelli e Francesco Di Leva si è fatta onore.

Nello stesso fine settimana anche gli atleti delle categorie assolute hanno gareggiato a Pescara, nelle competizioni di contorno al Campionato Regionale Individuale juniores e promesse. Filippo Piermattei (personale nei 100 m. con 11.46), Michele Coppari, Matteo Sconocchini (secondo negli 800 m.), Nicholas Sanseverinati, Redon Hamiti, Andrea Beccacece, Davide Baldinelli (terzo e personale nel disco con 25.12), Giuditta Baldinelli (personale nei 100 m. con 13.31) e Silvia Verolo (terza nei 100 m. hs) erano gli atleti osimani in campo con la maglia della Tecno Adriatletica Marche. Infine, un'ulteriore soddisfazione per la convocazione di Debora Baldinelli, chiamata dal Settore Tecnico del Comitato Regionale FIDAL Marche a far parte della rappresentativa regionale, nella gara dei 2.000 m., per il "26° Trofeo Ernesto Ceresini", incontro per rappresentative cadetti/e, che si terrà a Fidenza (PR) il prossimo 9 giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno, disagi sulla tratta ferroviaria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

  • Un male incurabile le ha spento il sorriso, la città piange Carla Fraboni

  • Perde il controllo, finisce fuori strada, si ribalta e resta in bilico sul muretto

Torna su
AnconaToday è in caricamento