Venerdì, 19 Luglio 2024
Animali

Quintana, cavallo ferito e poi soppresso. Il WWF: «Inaccettabile far morire animali per divertimento»

l WWF Marche prende posizione sulla Quintana di Ascoli Piceno e sulle polemiche in seguito alla soppressione di un cavallo ferito e al ferimento di alcuni cavalieri durante le giostre

ASCOLI - Il WWF Marche prende posizione sulla Quintana di Ascoli Piceno e sulle polemiche in seguito alla soppressione di un cavallo ferito e al ferimento di alcuni cavalieri durante le giostre. Lo fa attraverso le parole del Delegato Marche del WWF ITALIA Tommaso Rossi. "È davvero incredibile è inaccettabile come nel 2023 degli animali possano essere fatti morire per consentire il divertimento degli uomini. Comprensibile rispettare le tradizioni popolari, ma lo si può fare anche modificandole e attualizzandole alle mutate sensibilità dei tempi. In tutti i settori del vivere sociale l'evoluzione culturale ha portato a sensibili mutamenti di quelle che erano abitudini e tradizioni legate alla cultura popolare di tempi arcaici.Non si capisce perché anche in questi ambiti, che riguardano il rispetto degli animali, non si debba fare altrettanto". 

"Fermo restando l'auspicabile stop totale a manifestazioni che prevedano la sottoposizione di animali a fatiche inconciliabili con la loro natura, il WWF Marche chiede, quantomeno nell'immediato, che si apra un tavolo urgente di confronto con le amministrazioni locali e le principali associazioni di tutela ambientale e animaliste per ricercare delle soluzioni che riducano l'impatto di rischi per la salute animale. Indigna peraltro che sui giornali finisca solo la notizia di quando si feriscono i cavalieri. Un cavallo ucciso vale molto di più di tre cavalieri feriti, semplicemente perché al  cavallo non è stato concesso il lusso di scegliere il suo destino".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quintana, cavallo ferito e poi soppresso. Il WWF: «Inaccettabile far morire animali per divertimento»
AnconaToday è in caricamento