Animali

Cosa fare (ed evitare) se ci si trova davanti a un cinghiale: 6 regole

Un vademecum per non avere problemi nel caso di incontro con un cinghiale, possibilità non certo da escludere di questi tempi ad Ancona

Foto_Andrea Barsanti (via GenovaToday)

Emergenza cinghiali anche ad Ancona, soprattutto nei quartieri a contatto con il Parco del Conero. Alcuni giorni fa, in Regione, 300 agricoltori hanno manifestato per chiedere all'istituzione un piano per contrastare i danni al raccolto, ma anche per garantire la sicurezza. Una guida completa sul comportamento da tenere (e da evitare) se ci si dovesse trovare faccia a faccia con un cinghiale. La guida proposta dal portale ufficiale della Regione Lazio (Parchilazio) indica due situazioni di potenziale pericolo. La prima: se il cinghiale si trova senza via di fuga tende a difendersi, in questo caso la prima regola è quella di restare a distanza o allontanarsi senza fare movimenti bruschi, ma tenendolo d’occhio. La seconda situazione rischiosa si ha se si incontra un esemplare femmina con cuccioli, che potrebbe passare all’attacco per difendere la prole. Anche in questo caso, vale la regola di fermarsi a debita distanza. 

L'incontro 

«Il cinghiale, così come tutti gli animali selvatici ha un’innata diffidenza nei confronti dell’uomo- si legge nel portale- Nei boschi in cui può trovare cibo non è raro sentirlo grufolare, ovvero razzolare grugnendo mentre scava il terreno alla ricerca di ghiande e altro da mangiare, e la sua prima reazione, anche in branco, sarà sempre quella di allontanarsi dall’uomo».

Le regole

Documentarsi

Le precauzioni non sono mai troppe. Meglio documentarsi sulla zona che si decide di visitare. Se ci sono boschi di quercia o faggete è probabile che ci siano cinghiali nei dintorni perché vanno ghiotti di ghiande.

Osservare

È molto importante stare attenti ai segnali del terreno. Le grufolate, ossia i segni che lasciando i cinghiali scavando col grugno nel terreno, sono riconoscibilissime.

Ascoltare

Il cinghiale si muove in branco ed è piuttosto rumoroso. Preferisce muoversi all'imbrunire o di notte, quindi fondamentale è sapere che aggirarsi al buio è più pericoloso.

Mantenere la calma

Se si è coinvolti in un incontro ravvicinato, la prima regola è mantenere la calma. Scappare è inutile, i cinghiali corrono più veloci di noi.

Fare rumore

Fare rumore per spaventare gli animali,  i cinghiali tendono a essere paurosi e a scappare.

Tenere il cane al guinzaglio

Se si è in compagnia del proprio cane, fare molta attenzione. I cinghiali lo riconoscono come un predatore minaccioso, perché lo associano al lupo o ai cani dei cacciatori, e in un ipotetico scontro ad avere la peggio sarebbe il cane. In ogni caso, nei boschi il cane va sempre tenuto al guinzaglio, rispettando, in tal modo, le disposizioni di le disposizioni di legge.
 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa fare (ed evitare) se ci si trova davanti a un cinghiale: 6 regole

AnconaToday è in caricamento