Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal trapianto alla medaglia d’oro: «Con lo sport onoriamo la nostra seconda vita» | VIDEO

Samantha Ciurluini e Margherita Mazzantini, medaglie d’oro della nazionale trapiantati ai World Transplant Games di Newcastle, sono state premiate in Regione

 

La fermana Samantha Ciurluini e l’osimana Margherita Mazzantini, medaglie d’oro della nazionale trapiantati ai World Transplant Games tenuti a Newcastle, sono state premiate questa mattina nella sede regionale dal presidente della Regione, Luca Ceriscioli. «Continuiamo in questa bella attività di riconoscere gli atleti che raggiungono risultati importanti per la nostra regione. Attraverso lo sport si possono fare tanti racconti, quello di oggi è speciale, parliamo di persone che hanno avuto un trapianto e attraverso lo sport hanno deciso di dare un percorso alla propria esistenza. Per dimostrare che dopo il trapianto si torna veramente a vivere, per ringraziare chi ha donato organi e spingere sulla donazione, un messaggio positivo che fa capire il valore della donazione che restituisce la vita. Lo sport riesce a raccontare tutto della nostra comunità, orgoglio della regione che per numero di donatori ha un altro record, quello della generosità». 

Samantha e Margherita sono le uniche rappresentanti delle Marche nella nazionale allestita dall’associazione emodializzati Aned, insignita della medaglia d’oro al merito della sanità pubblica. Da oltre 40 anni difende i diritti dei pazienti nefropatici e promuove la donazione di organi e la terapia del trapianto. Da circa 20 anni Aned promuove lo sport come pratica essenziale e terapeutica per tutti i pazienti organizzando sul territorio nazionale eventi sportivi. Aned, tramite Aned sport, ha l’incarico di costituire la Nazionale italiana trapiantati con atleti provenienti da tutte le regioni e trapiantati di ogni organo. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento