Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gelato non è solo dolce: eccolo tra paccasassi, capesante e calamari - VIDEO

E dalla cucina è uscito persino il sorbetto alla mortadella

 

Il sorbetto abbinato ai piatti d’alta cucina. L’esperimento, pardòn, la contaminazione è stata tentata e riuscita venerdì pomeriggio al ristorante l’Officina di Sirolo. Nell’ambito del progetto “Gelatiere on tour” ideato e promossa dal movimento Gelatieri per il gelato, lo chef Davide Breccia (titolare del ristorante insieme ad Andrea Peccerillo), la titolare della gelateria Il Bassotto Barbara Serrani (presente insieme ai cotitolari Michele Serrani e Stefania Lombardi) e il famoso gelatiere toscano Gianfrancesco Cutelli (gelateria De' Coltelli) hanno realizzato vere e proprie opere d’arte sia per l’occhio che per il palato.

Ecco quindi uscire dalla cucina il calamaro in greccia ripieno di lonza, accompagnato da gelatina di soia e zenzero e abbinato alla freschezza del sorbetto di opunzia (un tipo di fico d’India). La seconda portata ha visto come protagonista la capasanta con mango e asparagi viola abbinata al sorbetto di cacao e tapenade (miscela di alici, olive in salamoia, capperi e rum). E poi il cracker di canapa con sorbetto di mortadella e paccasassi oltre al sorbetto di cacao ecosolidale con crumble di cioccolato e gelatina di lampone. Il tutto abbinato con il Verdicchio delle cantine Brunori e vino di visciola della Fabrizi Family.  
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AnconaToday è in caricamento