Lardini e Roana uniscono le forze per salvare la A: si giocherà a Macerata

Ufficiale: le due società di volley femminile manterranno la propria identità e settori giovanili distinti. La nuova squadra dovrebbe ripartire dalla A2 con coach Paniconi

I presidenti Giovanni Morresi (Pallavolo Filottrano) e Pietro Paolella (Helvia Recina Macerata)

La Lardini Filottrano ripartirà molto probabilmente dalla serie A2 con il titolo della Roana Macerata, anche se c’è tempo fino al 13 luglio per decidere a quale categoria partecipare e se mantenere la A1 che, però, richiede costi attualmente fuori budget. L’accordo tra le due società marchigiane di volley femminile è stato sancito ufficialmente: ognuna manterrà la propria identità e porterà avanti il proprio settore giovanile, ma insieme daranno vita a un nuovo soggetto che non ha ancora un nome ma dovrebbe partecipare al campionato di A2, giocando a Macerata, sotto la guida del coach Luca Paniconi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il confronto di idee e programmi, avviato un anno fa, ha subito nelle ultime settimane un’accelerazione, facendo convergere l’attività di vertice delle uniche due realtà marchigiane che partecipano ai campionati di serie A di volley femminile in una nuova opportunità per un territorio più vasto. «Si sono creati i presupposti per dare vita a quello che ritengo un progetto fondamentale a livello sportivo, ma anche sociale e culturale – spiega il presidente onorario della Pallavolo Filottrano, Giovanni Morresi –, grazie alla disponibilità di tutte le parti in causa, a cominciare dalle famiglie Lardini e Balducci. Ripartiamo dal vertice, da una serie A che continueremo a coltivare, ma anche dalla base, dalle nostre giovani, dalla voglia di iniziare un percorso di crescita strutturale». Il presidente dell’Helvia Recina Macerata, Pietro Paolella, non nasconde la sua «gioia immensa dopo giorni e giorni di lavoro. Abbiamo ragionato con coscienza e ringrazio la Lardini per essersi messa a disposizione di un progetto che permetterà a entrambe le società di mantenere la propria identità: resteranno sia l’Helvia Recina Volley che la Polisportiva Filottrano Pallavolo, perché è giusto ricordare chi ci ha permesso di arrivare fino a qui. Siamo riusciti a coronare il sogno di unire due realtà importanti, che lavoreranno con ancora maggiore forza per fare il bene del settore giovanile e di tutto il movimento della pallavolo marchigiana. A nome della società HR Volley e mio personale sono più che felice, perché è una dimostrazione che i tempi sono maturi per iniziare a ragionare in modo diverso, inclusivo, come continueremo a fare anche noi, perché se si tiene alla pallavolo e alle ragazze che la praticano occorre organizzarsi nel migliore dei modi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna si rifiuta di dare i soldi al badante che lavorava per lei: lui la stupra in casa sua

  • Marche, nell'ultima settimana si abbassa l'età dei positivi :il 75% dei casi è under 35

  • Frecce tricolori ad Ancona, venerdì 29 maggio lo spettacolo nei cieli: info e orari

  • Spiagge libere in alto mare, un salasso: ecco tutto quello che c'è da sapere

  • Bloccato sulla porta di casa, la polizia trova coltelli e una mazza: «Volevano ammazzarmi»

  • Lidl continua a crescere, nuovo punto vendita ad Ancona e 6 assunzioni

Torna su
AnconaToday è in caricamento