Valentino Rossi, firma per le dimissioni poi è "fuga" dall'ospedale

Intorno alle 9,30 il “Dottore”, accompagnato in sedia a rotelle, è passando da una porta del retro della struttura ospedaliera, proprio sotto il livello del Pronto Soccorso dell’ospedale di Ancona

Valentino Rossi lascia l'ospedale di Ancona

E’ stato proprio lui, Valentino Rossi a firmare le carte per essere dimesso anzitempo dalla Clinica di Ortopedia dell’ospedale regionale di Torrette, non senza il benestare del medico che lo aveva operato venerdì notte, il direttore dell'unità operativa ortopedia e traumatologia Raffaele Pascarella, che stamattina in conferenza aveva detto che Valentino stava bene

Poi la “fuga” dall’ospedale. Intorno alle 9,30 il “Dottore”, accompagnato in sedia a rotelle, passando da una porta sul retro della struttura ospedaliera, proprio sotto il livello del Pronto Soccorso dell’ospedale di Ancona. A pochi metri c’era una macchina ad attenderlo. Una volta uscito dalle porte del livello sotterraneo dell’ospedale, alcuni, tra il personale che opera a Torrette, hanno riconosciuto il campione di motociclismo. In tutta fretta, Vale ha firmato degli autografi prima di salire nell’auto che lo avrebbe direttamente accompagnato in una struttura privata per la riabilitazione, il cui nome resta top secret. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Tamponano un carabiniere, l'auto si ribalta: all'ospedale due donne e un neonato

Torna su
AnconaToday è in caricamento