Rugby, il Cus Ancona batte Perugia e si aggiudica il derby universitario

Terza giornata dei playoff promozione, seconda vittoria per i dorici che tra le mura amiche guadagnano punti preziosi per la promozione in serie C1

Una mischia

Terza giornata dei playoff promozione, seconda vittoria per i dorici che tra le mura amiche guadagnano punti preziosi per la promozione in serie C1. Scesi in campo con la voglia di far bene partono forte i padroni di casa, ma trovano davanti un CUS Perugia molto organizzato in difesa e bravo ad arginare tutte le ondate offensive.

Al 33' è una punizione a sbloccare il risultato, gli avanti dorici guadagnano una punizione costringendo gli umbri al fallo su mischia chiusa, da buona posizione non sbaglia Zanoli 3-0. Al 36' e al 38' arrivano due cartellini gialli, uno a Saracchini per l'Ancona è uno ad un giocatore del Perugia.  Al 40' arriva un calcio di punizione a favore degli ospiti su fallo in rimessa laterale, bravo il calciatore a centrare i pali da posizione non facile, 3-3. Scossi da Mr Stacchiotti e da Capitan Ricci durante l'intervallo al 43' arriva la prima meta della partita e sono ancora gli avanti i protagonisti, dopo numerose percussioni è il tallonatore Matteo Angeletti a schiacciare oltre la linea, non entra la trasformazione 8-3. Al 53' mischia sui cinque metri, in avanzamento si stacca Capitan Ricci che travolge due difensori e schiaccia in meta. Non sbaglia la trasformazione Zanoli 15-3. Al 57' iniziano i primi cambi per i dorici, fuori Fernando Ricci dopo una splendida prestazione in cui come al solito non si è risparmiato, dentro Michele Luciani. Al 61' gli avanti guadagnano un altro calcio di punizione su mischia chiusa, non sbaglia Zanoli 18-3. Al 64' sono gli Umbri a trovare la meta, da touche sui 5 metri maul e meta sulla bandierina, non entra il calcio di trasformazione 18-8. Al 65' ancora cambi per il CUS Ancona, fuori il giovane pilone Andrea Gigli autore anche lui di una prestazione da incorniciare, dentro dopo un lungo infortunio Nicola Fabretti, fuori anche Matteo Angeletti dentro Leonardo Mezzabotta. Al 75' i trequarti dorici salgono in cattedra e dopo un azione in cui tutti hanno toccato l'ovale, è l'ala Francesco Gabrielli a finalizzare. Non entra il calcio di trasformazione 23-8.

«Oggi i ragazzi sono scesi in campo determinati a far bene, peccato per il punto di bonus più volte sfiorato e mai arrivato, ma davanti avevamo una squadra molto organizzata in difesa" - dichiara Mr Stacchiotti - "abbiamo chiuso il girone di andate dei playoff promozione al secondo posto a pari punti con il CUS Perugia e ad un punto   dalla capolista Foligno,  per centrare l'obiettivo non ci possiamo permettere passi falsi»

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Muore a 35 anni sotto gli occhi del fratello, tragedia nella baia: inutili i soccorsi

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

Torna su
AnconaToday è in caricamento