Sampress Volley, coach Giannini: «Non siamo entrati in partita»

Amareggiato coach Giannini fa il punto della situazione

LORETO – La sconfitta casalinga della Sampress Nova Volley rimediata domenica nel big match al Palaserenelli contro Bari estromette di fatto Nobili e compagni dalla lotta playoff anche se la matematica tiene vive le residue speranze.

Amareggiato coach Giannini fa il punto della situazione. “Prima di domenica eravamo padroni del nostro destino perché facendo 8 punti saremmo stati certi del secondo posto, mentre ora raccogliendone 6 difficilmente accederemmo alla post season” – ha detto. “E comunque vincere ad Ancona e poi in casa con San Giustino non è scontato. Dispiace perché sotto l’aspetto tecnico non abbiamo fatto una buona partita anzi molto brutta. Complimenti a Bari che invece ha disputato una partita molto gagliarda, simile alla nostra prestazione dell’andata o a quella che ci ha consentito di vincere a Pineto nel turno scorso”. L’avvio di partita è stato buono col vantaggio 10-6 poi il break di 9-1 subito ci ha fatto perdere le nostre certezze anche tecniche e tattiche e siamo andati in confusione. “Nel terzo set la reazione è stata soprattutto d’orgoglio e infatti nel set successivo non siamo riusciti a girare la partita a nostro favore” – insiste Giannini.

E’ presto per fare i bilanci ma il tecnico della Sampress alla seconda stagione sulla panchina di Loreto, introduce alcune riflessioni. “Il percorso che la Nova Volley sta facendo è molto interessante e poggia su basi solide. La squadra dell’anno scorso era figlia del gruppo promosso dalla serie C, quest’anno la squadra è stata rinforzata con elementi esperti e il risultato di essere in lotta con le migliori è stato centrato anche se pensavo che i playoff li avremmo potuti raggiungere. Il settore giovanile è in grande crescita e nel femminile siamo ripartiti bene. Inoltre stiamo lavorando alla 2’ edizione del Camp estivo quest’anno griffato Del Vicario Engineering che ci dà grande visibilità e riconoscibilità a livello nazionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Il titolare ubriaco serve i clienti, il questore chiude il bar: «Ritrovo di pregiudicati»

  • Addio a Attilio Sciarrillo, titolare della farmacia di via Ascoli Piceno

Torna su
AnconaToday è in caricamento