Pallanuoto A1 femminile, la Cosma Vela si arrende anche in casa al Bogliasco

Merito anche di un avversario che difende e gioca bene, ma la Cosma Vela concede troppo alle genovesi nella prima metà gara e nel finale spreca tante occasioni per riportarsi in parità

La Ivanova nella vasca del Passetto contro il Bogliasco

Niente da fare per la Cosma Vela Ancona che nel sesto turno di campionato incamera la sesta sconfitta, stavolta contro il Bogliasco 1951. Una partita sulla carta alla portata delle anconetane, che infatti escono dalla vasca amica del Passetto battute per un solo gol, ma al termine di un match in cui non esprimono tutto il loro potenziale. Merito anche di un avversario che difende e gioca bene, grazie anche alle parate della Malara nell'ultimo tempo, ma la Cosma Vela concede troppo alle genovesi nella prima metà gara e nel finale spreca tante occasioni per riportarsi in parità. Tutto questo nonostante le cinque reti messe a segno dalla russa Ivanova, senz'altro la giocatrice apparsa più volitiva nel sette di coach Milko Pace. Nel primo tempo il Bogliasco se ne va con le reti di Cocchiere T. e Millo, la Cosma Vela reagisce con i due gol della Ivanova, quindi ancora la Millo per il 2-3 del primo intervallo. Il secondo parziale rispecchia l'andamento del primo, nel gioco e nel risultato: Bogliasco sul +2 ancora con la Millo, quindi la Cosma a inseguire con la rete della Stankovianska, poi ancora due volte il Bogliasco con Millo e Cocchiere T. e sul +3 (3-6), prima del gol della Ivanova su rigore da parte anconetana. Insomma, davvero una brutta prima metà gara da parte dorica, e dopo il cambio di campo il Bogliasco tocca nuovamente il +3 con la Rogondino. Quindi la reazione della Vela con la Stankovianska e con la Ivanova (6-7), il nuovo allungo del Bogliasco con la Rogondino due volte, la seconda il superiorità numerica, e infine la Santini S. a segno in superiorità per il 7-9 all'ultimo intervallo. L'ultimo periodo la Cosma Vela lo gioca più con l'affanno di riacciuffare le liguri che con la lucidità necessaria per risalire la china. Si porta sul -1 ancora con la Ivanova, quindi la rete della Criscuolo S. permette al Bogliasco di allungare ancora, le anconetane sprecano molto e nell'ultimo minuto accorciano con la Altamura per il conclusivo 9-10.

I tabellini

Cosma Vela Ancona-Bogliasco 1951 9-10 (2-3, 2-3, 3-3, 2-1)

Cosma Vela Ancona: Uccella, Strappato, Ivanova 5, Santini M., Ferretti, Fiore, Di Martino, Stankovianska 2, Santini S. 1, De Matteis, Altamura 1, Quattrini, Andreoni. All. Pace M.

Bogliasco 1951: Malara, Cocchiere T. 2, Crovetto, Cuzzupè, Mauceri, Millo G. 4, Santinelli, Rogondino 3, Mori, Criscuolo C., Whitelegge, Criscuolo S. 1, Falconi E. All. Sinatra.

Arbitri: Severo e Ricciotti.

Note: sup. num. Vela 1/9 + un rigore realizzato e Bogliasco 1/8; uscite per limite di falli nel terzo tempo Cuzzupè e nel quarto Millo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto corruzione in Comune, arrestati 4 imprenditori e indagati 4 assessori

  • Terremoto al Comune di Ancona, corruzione e clientelismo: serie di arresti e indagati

  • E' un colosso del bricolage e fai-da-te, ad Ancona arriva Leroy Merlin: 100 assunzioni

  • Choc nel Comune di Ancona, arresti ed indagati: sono oltre 30 le persone coinvolte

  • Terremoto in Comune, la Mancinelli: «Sono preoccupata ma ora calma e gesso»

  • Tragedia in strada, travolto da un'auto mentre attraversa: ciclista morto sul colpo

Torna su
AnconaToday è in caricamento