NumanaBlu Conero, Bacaloni verso Rimini: «Non favoriti ma neanche già battuti»

In previsione di match di sabato a Rimini contro la seconda in classifica così come poi nella successiva trasferta a Jesi, il tecnico punta sulle sue ragazze

Eliza Mazzucchelli schiacciatrice e Letitia Neba centrale

ANCONA – Due sconfitte interne in 7 giorni non hanno tolto la fiducia di coach Bacaloni nella sua NumanaBlu Conero. In previsione di match di sabato a Rimini contro la seconda in classifica così come poi nella successiva trasferta a Jesi, il tecnico punta sulle sue ragazze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Anche se la classifica in questo momento non ci sorride ritengo che complessivamente abbiamo raccolto meno di quanto avremmo meritato. Se dovessimo guardare la classifica non dovremmo nemmeno scendere in campo a Rimini o a Jesi, invece penso che, proprio come a Porto San Giorgio, abbiamo la possibilità di fare una buona gara. Il girone sta confermando che i valori sono buoni e che la Conero deve fare un ulteriore salto di qualità per rilanciarsi. Con Pontefelcino la nostra ricezione è andata in difficoltà mentre in attacco ci siamo espressi su buone percentuali. Senza l’impegno infrasettimanale del match di under 18, la squadra ha potuto lavorare con continuità in palestra recuperando Penna alla piena efficienza. La squadra sta lavorando bene, non ho nulla da rimproverare ma servono ancora più intensità, orgoglio e coraggio per fare un ulteriore passo in avanti ma la B2 richiede massima attenzione e nessun passaggio a vuoto tecnico o mentale. Sono sicuro che abbassando il numero degli errori ce la potremo giocare con tutti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un colpo mortale a Fiorella e 4 fendenti al marito: il killer aveva già provato ad entrare

  • Il killer della porta accanto piantonato in ospedale, aggredì anche un uomo a sprangate

  • Schianto sulla strada per Portonovo, auto contro scooter: grave una donna

  • Assunzioni al Comune di Ancona, 22 posti a concorso: domande dal 10 luglio

  • Entra in casa di una coppia di anziani, prima ammazza lei e poi si scaglia contro il marito

  • «Aiuto, lasciami, non mi toccare», le ultime parole di Fiorella prima del colpo mortale

Torna su
AnconaToday è in caricamento