La Lardini scaccia le streghe, Perugia superata al tie break: ecco il primo successo

Le ragazze di Schiavo spezzano la maledizione dopo tre sconfitte di fila e muovono la classifica: sotto 2-0, con una grande rimonta riescono a vincere in Umbria

Le ragazze della Lardini vittoriose a Perugia

Con rabbia, temperamento e spirito di squadra, la Lardini Filottrano conquista a Perugia il primo successo della stagione. Lo fa con una grande rimonta (da 0-2), con capacità di soffrire e la forza di mollare mai.

L’avvio è di marca Lardini, che scatta con Bianchini e il muro di Grant (0-3). Nicoletti e Partenio mantengono il vantaggio (3-6), Perugia ha il supporto di Montibeller che firma i tre punti consecutivi con cui le umbre raggiungono la parità a quota 8. La Lardini lavora bene a muro (Nicoletti stampa l’8-10), riuscendo a rigiocare numerosi palloni, ma è soprattutto il turno al servizio di Papafotiou (con due aces) a lanciare la formazione di Schiavo (8-12). Partenio (5 punti con il 71%) allarga la forbice (11-16), la Bartoccini si affida Montibeller e Bidias (che complessivamente mettono insieme 15 dei 21 punti realizzati da Perugia nel set) per ridurre il gap (15-17). La Bartoccini alza i giri in difesa, il primo tempo Grant (18-20) prova ad alleggerire la pressione di Perugia, che però mette la freccia con Bidias (attacco e muro per il 21-20). Partenio la ribalta (22-23) e poi accompagna la Lardini al set-point (23-24), che Bidias annulla. C’è ancora la mano della brasiliana nel controsorpasso perugino (25-24), il tocco di seconda di Demichelis regala l’1-0 alla Bartoccini Fortinfissi (26-24).

La Lardini reagisce subito alla ripartenza, con il muro di Bianchini e la fast di Mancini tiene la testa avanti fino al 5-7. Sono un paio di errori e l’attacco di Bidias a consentire a Perugia di invertire la rotta (9-7), il block di Montibeller e l’ace di Angeloni fanno correre la Bartoccini (14-10). Le umbre salgono di tono in difesa e in attacco (53%), il contrato a rete vincente di Angeloni fa segnare il massimo vantaggio interno (20-15). Filottrano prova a scuotersi con Angelina, che prima arresta a muro la corsa della Bartoccini, poi fissa in attacco il -1 (20-19). E’ la solita Montibeller (8 punti e il 70% nel set) ad allontanare la Lardini (22-19), che torna sotto con Grant (22-21), ma che deve desistere sul muro di Bidias e sull’ace di Angeloni (25-21). Perugia sembra avere la strada in discesa, specie sul 3-0 con cui impatta nel terzo set, ma è frenata da Grant (4-3). Il servizio di Mancini (condito a due aces) è una spinta formidabile per una Lardini che sull’asse Papafotiou-Grant costruisce l’allungo decisivo (7-13). La centrale statunitense è inarrestabile (7 punti con il 75% in attacco e 2 muri), la Lardini trova strada libera (58% di squadra in attacco), affondando i colpi con Nicoletti (5 punti), Partenio e Angelina.

Si torna in equilibrio in avvio di quarto set (4-4), per lo meno fino a che Montibeller torni a far sentire i muscoli (9-5). Bidias colpisce da zona uno, Perugia scappa via (13-8), ma la Lardini ha carattere e determinazione. Grant e l’ace di Angelina riportano in scia la Lardini (14-11), che chiude con Partenio a muro un’azione lunghissima (17-15). Dal centro, con Moretto e il muro di Grant, arrivano punti preziosi (18-17), Nicoletti e Angelina rispondono a Montibeller (21-20), Nicoletti alza il muro per la parità a 21. Filottrano mette la freccia con lo slash di Moretto (sul servizio di Bianchini), Nicoletti mantiene il prezioso vantaggio (22-23) da una gran difesa di Bisconti nasce la pipe di Angelina del doppio set-point (22-24). Montibeller annulla il primo, la sassata di Partenio allunga la sfida al tie-break. Dove la Lardini è protagonista di una partenza fulminea (1-4) sulle ali di Angelina e Nicoletti, Montibeller si carica Perugia sulle spalle (4-4), ma con Partenio e con il tocco di seconda di Papafotiou Filottrano cambia campo mantenendo il vantaggio minimo. (7-8). Grant stampa il primo tempo (7-9), Angelina sigla il 9-11, ma la Lardini sbatte sul muro della neo entrata Raskie (12-12) e il primo tempo di Strunjak riporta avanti la Bartoccini (13-12). Partenio è di ghiaccio (13-13), il servizio di Nicoletti velenosissimo e consente a Papafotiou di mandare la Lardini al match-point (13-14). L’urlo di gioia arriva sul fallo di seconda linea fischiato dal primo arbitro Cesare e confermato dal video check. La rimonta è completa.
 
BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA – LARDINI FILOTTRANO 2-3

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Demichelis 1, Montibeller 35, Strunjak 4, Casillo 2, Bidias 14, Angeloni 11, Cecchetto (L); Raskie 1, Menghi 2, Lazic 2, Pascucci. N.e.: Taborelli, Mio Bertolo. All. Bovari-Panfili.

LARDINI FILOTTRANO: Papafotiou 6, Nicoletti 19, Grant 18, Mancini 4, Bianchini 4, Partenio 15, Bisconti (L); Angelina 14, Moretto 2. N.e.: Pogacar, Sopranzetti (L2), Pirro. All. Schiavo-De Persio.

ARBITRI: Cesare e Verrascina.

PARZIALI: 26-24 (32’), 25-21 (25’), 13-25 (19’), 23-25 (31’), 13-15 (16’).

NOTE: spettatori 600 circa con numerosa rappresentanza filottranese. Perugia: battute sbagliate 16, battute vincenti 5, muri 10, ricezione 52% (40%), attacco 37%; Lardini: b.s. 17, b.v. 11, mu. 10, rice 55% (45%), att. 38%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto corruzione in Comune, arrestati 4 imprenditori e indagati 4 assessori

  • Terremoto al Comune di Ancona, corruzione e clientelismo: serie di arresti e indagati

  • E' un colosso del bricolage e fai-da-te, ad Ancona arriva Leroy Merlin: 100 assunzioni

  • Choc nel Comune di Ancona, arresti ed indagati: sono oltre 30 le persone coinvolte

  • Terremoto in Comune, la Mancinelli: «Sono preoccupata ma ora calma e gesso»

  • Tragedia in strada, travolto da un'auto mentre attraversa: ciclista morto sul colpo

Torna su
AnconaToday è in caricamento