Football, i giovani Dolphins implacabili a Sarzana

Sconfitti per 8-35 i Red Jackets, ottime le prove di Bugatti, Rotelli, Allegretti e Brancaccio, sabato prossimo sfida al vertice contro i Warriors Bologna

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Buona la prima per l’under 19 dei GLS Dolphins Ancona che espugnano l’Isoppo di Sarzana. 8-35 il risultato finale della sfida contro i Red Jackets che si sono rivelati essere quell’avversario tosto e quadrato che tutti si aspettavano. Primo tempo con l’attacco dei Dolphins a fare la partita in lungo ed in largo ma incapace di segnare un solo touchdown. I punti arrivano comunque grazie ai due field goal messi a segno da Cristiano Brancaccio (ottima la sua prova anche se sbaglierà in seguito un calcio da 3 punti mandandolo all’esterno dei pali). Bene anche la difesa che poco o nulla ha concesso durante i primi drive dei liguri, salvo andare poi un po’ troppo in difficoltà, successivamente, sui lunghi lanci indirizzati verso Matteo Ghelfi, senza ombra di dubbio l’MVP dei Red Jackets, ma concedendo comunque zero punti. Ed il secondo tempo? Tutta un’altra musica per entrambe le squadre. I Dolphins trovano il primo touchdown della stagione con una corsa di Andrea Allegretti per lo 0-13 (buona la trasformazione di Brancaccio). Nel drive successivo i Red Jackets vivono il loro momento migliore. Simone Ghelfi riceve palla e si fa 80 yards di corsa, salvo poi vedersene accreditate solo 40 in quanto gli arbitri hanno ravvisato una sua uscita di campo a metà strada. Poco male per lui e la sua squadra visto che al lancio successivo riceve in touchdown e con la successiva trasformazione da due Sarzana torna in partita con il punteggio di 8-13. La reazione dei Dolphins è però immediata. Si mischiano un po’ le carte e Tommaso Bugatti va in touchdown per l’8-19 che diventa 8-21 quando Raffaele Rotelli trova in end zone Brian Lorenzi per la trasformazione da due punti. Inizia il quarto ed ultimo periodo di gioco e Il drive Sarzanese è annullato in men che non si dica. E così il nuovo quarterback Rotelli vola in touchdown su corsa per l’8-28 (ancora un calcio trasformato dall’implacabile Brancaccio). L’ultimo attacco di Sarzana è ancora tutto basato sui lanci lunghissimi a cercare l’ottimo Ghelfi che però vede l’ultima palla ricevibile deflettata da Danilo Piccirilli. Lo score si ferma quando il quarteback Bugatti, trasformatosi in ricevitore già da diversi drive, realizza un bel touchdown a cui fa seguito il kick di Brancaccio per l’8-35. Gli ultimi minuti sono di cosiddetto garbage time. Buona dunque la prima uscita dei giovani delfini di Coach Andrea Polenta e del coaching staff che ha saputo cambiare in corsa uomini e strategie per mettersi al riparo da Ghelfi in difesa e bucare le linee nemiche in attacco. Nell’altra partita della division, giocata sabato sera, i Warriors Bologna hanno sconfitto per 16-8 in casa gli Hogs Reggio Emilia. Per frutto della differenza punti i GLS Dolphins Ancona sono al momento primi nel proprio girone. E’ ovviamente troppo presto per cantare vittoria ma questo successo è un ottima iniezione di morale per i ragazzi e l’ambiente tutto. Sabato prossimo alle 21, pertanto, scontro al vertice al Nelson Mandela di via della Montagnola contro i bolognesi che, come già rimarcato e come avremo modo di rimarcare durante la settimana, sono l’autentica bestia nera della primavera dorica.

Ufficio Stampa Dolphins Ancona

Torna su
AnconaToday è in caricamento