I giovani delfini pronti al debutto casalingo

Sabato al Mandela arrivano i temuti Hogs, gli emiliani sono tra gli ultimi portatori della temuta tattica Wing-T, uno scontro imperdibile per un appassionato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Un avversario anomalo e quanto mai temibile per il debutto casalingo. Sabato sera alle 21 infatti al Nelson Mandela della Montagnola i GLS Dolphins Ancona under 19 ospiteranno gli Hogs Reggio Emilia. Una squadra ed una scuola, quella degli emiliani, tradizionalmente tosta e unica nel panorama italiano. I perché ed i per come, e come si arriva a questo incontro molto interessante per un appassionato di football lo abbiamo chiesto come sempre al coach dei giovani delfini Andrea Polenta. Allora coach cosa dire di questi Hogs? «Sono una squadra molto ostica che gioca un football poco tradizionale ma molto redditizio». Può spiegare meglio per i meno esperti? «La loro tattica è la Wing T. Consiste nel nascondere la palla ed ingannare la difesa avversaria con una serie di finte, contro finte e trick vari. Chi più ne ha più ne metta. E’ un gioco basato sulle corse insomma dove non sai mai chi ha la palla. Un football che va contro la moda attuale che vede gli schemi d’attacco incentrati principalmente sui lanci del QB, ma, ripeto, ancora tanto tanto redditizia e difficile da fermare». E poi? «E poi non disdegnano nemmeno di lanciare a quanto pare. Ovviamente la gran parte del gioco è tutta basata sulla Wing T, ma occhio ai passaggi». I ragazzi sono consci di cosa li attenderà? «Abbiamo lavorato l’intera settimana su questo. Abbiamo dovuto stravolgere un po’ tutto ciò che di solito insegniamo e di conseguenza loro dovranno fare in campo. Per questa partita dovranno adattarsi a fare cose che non sono abituati a fare. Una occasione in più per maturare, crescere e mettersi alla prova». E in attacco? «Lì cambia poco proveremo ad imporre la nostra idea di football, consci che avremo contro una difesa su cui ha messo le mani l’esperto quanto preparato coach Rossi non sarà facile da sfondare. Immagino ci abbiano studiato molto e si saranno preparati tanto quanto noi abbiamo fatto con loro». Qual è il morale della squadra dopo la prima partita? «Il clima è quello giusto. Il morale è alto ma non euforico. Noi abbiamo vinto la prima, gli Hogs l’hanno persa. Ma a questo punto della stagione vuole dire molto poco. Determinati quindi per portare a casa la seconda vittoria». Gli infortunati? Recupereranno? «Credo proprio di sì». Lo scorso anno la corsa degli emiliani nel campionato under 19 si concluse ai quarti di finale quando vennero sconfitti in casa dai Grizzlies Roma per 18-20, dopo aver concluso il proprio girone di stagione regolare con un record di 6-0. Quest’anno gli Hogs hanno iniziato perdendo contro i Warriors Bologna per 16-8 una partita tiratissima che li ha visti in vantaggio per la maggior parte del match. L’ultimo precedente tra le due squadre, per quanto possa significare in ambito di squadra giovanile, è del 2015 ed ha visto i Dolphins vincere a casa loro con un perentorio 58-6. Ricordiamo a tutti che l’accesso agli spalti del Mandela è completamente libero. Tuttavia, chi avesse voglia di vedere la partita e fosse impossibilitato a recarsi allo stadio potrà seguire il match in streaming sul canale youtube dei Dolphins al seguente indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=YluQINzwbhE. (FOTO MARCO GAMBELLI) Ufficio Stampa Dolphins Ancona

Torna su
AnconaToday è in caricamento