Finalmente Falconara, espugnata Breganze con Lidu, Pascual e l'ex Sevilla

Le Citizens vincono a Breganze, il giudice sportivo assegna loro il 6-0 a tavolino contro la Ternana (quarta giornata) e la classifica torna a sorridere

Sevilla al primo gol con le Citizens

Doveva essere la partita della conferma dopo il primo punto stagionale contro il Bellator. È stato invece il match del riscatto. Le ragazze del Città di Falconara tornano da Breganze con i tre punti di una vittoria dal sapore speciale. Perché conquistati contro un'avversaria con 10 punti più in classifica ma anche per l'ormai acquisita consapevolezza, per le giocatrici, di essere una squadra pronta a lottare a testa alta contro chiunque. Disposta a soffrire, tenace. Una girandola di emozioni, ieri pomeriggio, al PalaSarcedo.

Il primo tempo

Le venete padrone di casa partono bene ma il Città di Falconara è compatto e lascia pochi spazi. Qualche occasione per parte con Brugnoni a salvare, aiutata dalla traversa, una conclusione di Laurenti e Lidu a impegnare severamente Fincato. Le Citizens passano in vantaggio al termine di una lunga azione con la palla che arriva a Pascual. La catalana mette in mezzo un passaggio forte e rasoterra che rimpalla sulle gambe di Pinto Dias per il più classico degli autogol. Siamo al 10' e la squadra di Zanetti prova a ricomporsi. Dalla Villa impegna Brugnoni che non trattiene, Capalbo ribadisce in rete l'1-1 ma proprio a 1 secondo dallo scadere Lidu si conferma bomber di razza andando a chiudere con il gol – 4 su 4 presenze – uno schema da calcio d'angolo.

La ripresa

Si torna in campo per il secondo tempo con le Citizens a cercare di arginare la rabbia delle biancorosse alla ricerca del pareggio. All'8' le marchigiane sfiorano l'1-3 con una conclusione di Lidu su punizione salvata sulla linea da Dalla Villa. Il preludio al gol marchigiano. La porta veneta viene violata nuovamente dall'ex di turno, Sevilla: da posizione defilata finta il cross in mezzo, Fincato esce dai pali e la spagnola la beffa con un delizioso cucchiaio. Passa un minuto e Pascual arrotonda con una sassata sotto l'incrocio: 1-4. A quel punto Zanetti gioca il tutto per tutto. Dentro Pereira come quinto di movimento. La pressione negli ultimi 7 minuti sale alle stelle e per le venete arrivano le reti di Pinto Dias e Buzignani ad accorciare le distanze. Il giro palla delle marchigiane consente al tempo di scorrere. Lo score rimane invariato. I tre punti in palio salgono in auto in direzione Falconara.

Negli spogliatoi

«Non era semplice fare risultato contro il Breganze – ammette mister Neri al termine della sfida - squadra che ha mantenuto sempre il ritmo molto alto ma queste ragazze non hanno mollato mai e abbiamo raccolto ciò che magari non siamo riusciti a fare in altre occasioni, magari per sfortuna. Sono state veramente brave, di grande carattere. Ora testa all'Olimpus, avversario di rispetto assoluto. Sappiamo che per portare qualcosa a casa dovremo fare una partita perfetta evitando qualsiasi sbavatura».

Arriva l'Olimpus

Nemmeno il tempo di festeggiare, dunque, che subito il pensiero va alla preparazione del match di domenica prossima, al PalaBadiali, contro le Campionesse d'Italia dell'Olimpus Roma dell'indimenticata ex Benedetta De Angelis. Sulla carta, al cospetto di una corazzata da 50 gol fatti e 9 subiti (miglior difesa del campionato) in otto gare disputate, sarà davvero dura proseguire la striscia positiva di risultati inaugurata mercoledì scorso con il 2-2 casalingo contro il Bellator. Le Citizens ci proveranno comunque. E con un'arma in più: la consapevolezza, come si diceva sopra, nei propri mezzi: tecnici e caratteriali.

Altre tre punti

Il giudice sportivo ha accolto il ricorso della società di via dello Stadio contro la Ternana che, nella gara dello scorso 11 ottobre, quarta giornata di campionato, al PalaBadiali, aveva schierato una giocatrice di appena 14 anni sprovvista della deroga rilasciata dal comitato regionale umbro. La gara era finita 1-2 per le ospiti. Il giudice ha ribaltato il risultato assegnando la vittoria a tavolino per 6-0 al Città di Falconara che ora vola quota 7 in classifica. La Ternana ha annunciato ricorso. 

TABELLINO

Futsal Breganze 3
Città di Falconara 4

Breganze: Fincato, Laurenti, Pereira, Troiano, Dalla Villa; Cerato, Rovito, Napoli, Capalbo, Pinto Dias, Buzignani, Politi. All. Zanetti.

Falconara: Brugnoni, Lidu, Pascual, Luciani, Sevilla; Giacobbe, Nicolini, Veroni, Rossi, Bernotti. All. Neri.

Arbitri: Fedrigo (Pordenone) e Marchetti (Chiavari). Crono: Dalla Costa (Schio).

Reti: 9'40'' p.t. aut. Pinto Dias (F), 14'56'' pt Capalbo (B), 19'59'' pt Lidu (F); 11'29'' st Sevilla (F), 12'23'' st Pascual (F), 16'15'' st Pinto Dias (B), 19'32'' st Buzignani (B).

Note: ammonite Pascual (F), Sevilla (F).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il lungomare sommerso da acqua e detriti, danni ingenti a ristoranti e stabilimenti

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Insetti, avanzi di cibo e dipendenti in nero, arrivano i carabinieri: il ristorante chiude

  • Oscar della pizza 2019, la miglior pizzeria delle Marche è Mezzometro

  • Caos in tabaccheria per un Gratta e Vinci, scoppia una lite: arrivano i carabinieri

  • Segano le sbarre di una finestra, ladri in pasticceria: «Siamo blindati ma non basta»

Torna su
AnconaToday è in caricamento