Incredibile, tra ritiri e giustizia sportiva Falconara può approdare in Coppa Italia

Una settimana fa la matematica impediva questa possibilità. Il ritiro del Locri e un match perso a tavolino dalla Lazio hanno rimesso tutto in gioco: sfida decisiva il 3 gennaio

Le Citizens dopo una vittoria

Quella del 3 gennaio per il Città di Falconara sarà come una finale da dentro o fuori. In palio l'accesso alla Coppa Italia di calcio a 5 femminile riservata alle prime otto della Serie A al termine del girone di andata. Finestra che si è riaperta per le Citizens grazie a una serie di circostanze che si sono concretizzate in un'incredibile successione. Andiamo con ordine. Alla Vigilia di Natale ci eravamo lasciati con il Città di Falconara a quota 17 punti, in zona playout dopo il pareggio contro il Salinis (a 19) e con la Lazio a 26 punti, ottava e matematicamente qualificata per le Finals con due gare di anticipo. Tutto già scritto, insomma. E invece no. In settimana il Locri si è ritirato dal campionato e questo, secondo il regolamento federale, ha annullato tutti gli scontri (e i punti) che le altre squadre avevano conquistato sul campo. La Lazio è scesa a 23 punti, il Salinis a 16, eccetera. Già questo ha consentito al Falconara – che contro Locri aveva perso in Calabria per 2-1 – di mantenere i suoi 17 punti e di lasciare la zona playout. 

E poi? Sulla Lazio pendeva un ricorso del Grisignano. Il giudice sportivo ha dato ragione alla squadra veneta e ha ribaltato il risultato della gara: 6-0 al Grisignano e 3 punti in meno alla Lazio che ora si trova sempre ottava ma a quota 20 punti. Il 3 gennaio, dunque, la sfida con il Città di Falconara potrebbe diventare decisiva per l'accesso alla Coppa Italia. Se non altro alimentare le speranze marchigiane di accedere, per la prima volta, nel torneo nazionale. Ovviamente le Citizens devono vincere e raggiungere a quota 20 le laziali. A quel punto, visto che conta lo scontro diretto, le Citizens sarebbero qualificate. Potrebbe però non bastare. La Lazio il 7 gennaio sfida nell'ultima giornata di Seria A la capolista Pescara. Sulla carta è avvantaggiata quest'ultima ma nel futsal non si può mai dire. Intanto però le falchette sono chiamate all'impresa in terra romana contro l'ex Aida Xhaxho e la stella Lucileia. Sofia Luciani e compagne non si tireranno certo indietro. Nonostante il pronostico, sono abituate a stupire. E il fatto di giocarsi questa chance dopo le prime sette giornate a zero punti è lì a testimoniarlo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

  • Ratti in piazza Cavour, il Comune mette le trappole ed è strage di animali

Torna su
AnconaToday è in caricamento