Calcio a 5, cuore Ankon: i dorici battono i campioni del Futsal Cobà

La reazione che tutti si aspettavano è finalmente arrivata. E non in un match qualsiasi, bensì contro i campioni della categoria

L’Ankon, nel match valido per la 27° giornata, torna a vincere (dopo quattro k.o. consecutivi) e lo fa nella maniera più entusiasmante possibile: battendo per 6-4 il Futsal Cobà dopo aver disputato una partita incredibile, e aver dimostrato un cuore enorme e una determinazione da grande squadra. La reazione che tutti si aspettavano è finalmente arrivata. E non in un match qualsiasi, bensì contro i campioni della categoria ancora imbattuti fuori casa. L’Ankon si presenta all’incontro con numerose defezioni difensive: si contano infatti le assenze di Pinto, Mulinari e Gio. Campofredano.

Bilò per ovviare a tali mancanze, sceglie a sorpresa Mancini centrale dietro per la prima volta in stagione. Scelta azzeccata. Il giovane di Civitanova risulterà determinante per la vittoria finale, dimostrandosi invalicabile per tutta la partita. Il primo tempo viene dominato dagli anconetani che però riescono a concretizzare solo con Guido Campofredano, servito al bacio da Bilò al 1’ di gioco. Per il resto i dorici possono solo recriminare con la dea bendata per i due legni colpiti da Ciavattini e lo stesso Campofredano. Il secondo tempo è dello stesso stampo del primo ma al 5’ un’innocua imbucata di Mindoli trova impreparato De Luca che regala letteralmente il pareggio agli ospiti. Ed è qui che sta la chiave del match: qualunque squadra nella stessa situazione si sarebbe demoralizzata e abbattuta. Non quest’Ankon. La voglia di riassaporare la vittoria è troppa. E così al 14’ Sabbatini riporta in avanti i dorici, servito a porta sguarnita da un Ciavattini generoso, sia per l’inesauribile corsa sia per la propensione a giocare per la squadra. Il 3-1 è questione di minuti, ed è capitan Bilò a metterci la firma dopo un bel rimorchio di Sabbatini. Il Cobà inserisce il quinto di movimento e trova la rete del 3-2. Allo stesso modo però l’Ankon riesce a punire la mossa degli avversari e prima Campofredano e poi Bilò riescono a far male segnando da porta a porta e conducendo il match sul 5-2. Ma gli ospiti non mollano e in tre minuti si rifanno sotto con due reti di Bottolini. De Luca (che si era già fatto riscattare con diverse interventi importanti) però spegne tutte le velleità di rimonta avversaria, segnando dalla sua porta il definitivo 6-4. Vittoria fondamentale per il morale, dopo quattro brutti stop, e per la classifica che ora vede di nuovo allungarsi il distacco a +6 dalla Dinamis terza. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Tamponano un carabiniere, l'auto si ribalta: all'ospedale due donne e un neonato

Torna su
AnconaToday è in caricamento