Ancona premia un anno di sport: «Grave averci escluso dalla riforma»

La 42ª Festa dello Sport di Ancona si apre con il video realizzato dal CONI. Una carrellata di tutti i successi collezionati dagli atleti anconetani nel 2017

Un intervento alla 42ª Festa dello Sport di Ancona

Con un grazie a tutti i volontari «ogni giorno, come ogni anno, permettono ad adulti, giovani e bambini di coltivare la passione per lo sport» si è aperto l'intervento del delegato provinciale del CONI Point di Ancona, Domenico Ubaldi. «Il 2018 è stato un anno straordinario non solo da un punto di vista atletico - afferma Ubaldi -, ma anche dal punto di vista della governance del mondo sportivo. L'anno si è infatti aperto con l'introduzione del registro Coni 2.0 che mette ordine nell'organizzazione sportiva nazionale. Un riassetto che terminerà nel 2020».

Ma il 2018 è stato un anno di "luci ed ombre" per lo sport, sottolinea Ubaldi. «L'anno si sta chiudendo con una sciabolata al rapporto tra CONI e Federazioni sportive, con la riforma che cambierà l'ossatura stessa del movimento sportivo nazionale. Auspico che la Giunta possa prendere una decisione forte in questo senso, non in difesa dello status quo, ma a difesa dell'associazionismo sportivo». La sferzata di Ubaldi anche contro «il lassismo nel confronto di quelle realtà economiche che per molti anni si sono nascoste dietro alle forme associative dilettantistiche. Questo anche perché non esiste una definizione specifica di sport delettantistico. Ritengo inoltre sia grave aver escluso lo sport dalla riforma del terzo settore, come se esso non fosse basato su milioni di volontari. Questa delegazione - conclude Ubaldi - spera di avere sempre più mezzi per stare più vicini al movimento sportivo che merita il meglio».

A fare gli onori di casa, oltre al delegato Ubaldi, il presidente del CONI Marche, Fabio Luna. "Vedere tanti sindaci e assessori allo Sport qui stasera significa che nella provincia di Ancona e in tutta la regione si fa un vero lavoro di squadra. Un grazie a coloro che ci fanno vivere giornate indimenticabili. La nostra regione è una regione ricca di talenti. Ed esprimere così tanti talenti significa che nel nostro territorio è pese te una serie di attori tra cui i dirigenti sportivi che consentono di raggiungere questi risultati. In questo anno e mezzo - continua Luna - la nostra regione ha realizzato qualcosa di importante. Non solo il CONI Marche ha garantito tutte le attività che il CONI nazionale richiede, ma anche il Trofeo CONI, la più importante manifestazione giovanile del CONI, tenutosi a Senigallia nel 2017. E ancora lunedì prossimo partirà un innovativo progetto "Marche i in movimento con lo sport di classe". Da lunedì 2300 classi delle scuole primarie delle Marche potranno svolgere attività motoria a scuola grazie al supporto di tutor esperti". Luna ha poi ricordato i successi ottenuti dai giovani atleti marchigiani alle Olimoiadi giovanili di Buenos Aires tenutesi lo scorso ottobre alle quali le Marche si sono piazzate quarte per numero di medaglie conquistate. Che il 2018 sia stato un anno d'oro per lo sport di Ancona e delle Marche è stato ribadito anche da Fabio Sturani, capo segreteria del presidente della Regione, Luca Ceriscioli. «La Regione lavora al fianco delle associazioni sportive. Con il CONI stiamo collaborando a diversi progetti per i quali la Regione ha investito molto. Lunedì prossimo inizia "Marche in movimento con lo sport di classe", ma è anche partito il progetto "Sport senza età" per gli over 65 e grande è l'impegno per la riqualificazione degli impianti sportivi dopo anni che non si investiva in questo settore». 

Presenti alla serata, presentata da Andrea Carloni, presidente Panathlon Ancona e dell’Ussi Marche, l’assessore allo sport del Comune di Ancona, Andrea Guidotti e Tarcisio Pacetti, in rappresentanza del mondo paralimpico del Cip Marche, il presidente della provincia di Ancona, Luigi Cerioni, il presidente dell'Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, Rodolfo Giampieri, e l'arcivescovo di Ancona-Osimo, Angelo Spina. Numerosi i riconoscimenti che sono stati consegnati ad atleti, tecnici, dirigenti, giornalisti, giudici di gara e società sportive che si sono contraddistinti per i loro successi e per la loro attività durante il 2018. Tra i premiati Claudia Rossi, Francesca Pomeri, Lay Giannini, Milena Baldassarri.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    «Dormivamo, non c’entriamo niente con la strage in discoteca»

  • Cronaca

    Strage in discoteca, fissati i funerali delle vittime anconetane

  • Cronaca

    Strage in discoteca, Fedez polemico: «Sfera non doveva andare in quel posto»

  • Cronaca

    Bobo Vieri dovrà aspettare, la discoteca chiude: «Verifiche per migliorare la sicurezza»

I più letti della settimana

  • Terrore in discoteca, spray al peperoncino e si scatena il caos: ci sono dei morti

  • Vite schiacciate, ecco le le storie delle vittime

  • In fuga dalla discoteca del terrore, ipotesi cedimento balaustre: 6 morti e 10 feriti gravi

  • La conferma che risolve il dubbio: «Sfera Ebbasta stava arrivando a Corinaldo»

  • Strage in discoteca, i nomi delle vittime: la più piccola aveva solo 14 anni

  • Terrore in discoteca, i sopravvissuti: «Devastazione come in guerra, un orrore che non dimenticherò»

Torna su
AnconaToday è in caricamento