Nuoto master, Federico Gregorio di bronzo sul lago di Scanno

L'anconetano, inoltre, si è classificato quarto anche sulla distanza dei tre chilometri, sotto al podio per soli 3 secondi

Federico Gregorio

I Campionati Italiani di nuoto master in acque libere si sono conclusi sul lago di Scanno con una brillante affermazione del nuotatore anconetano Federico Gregorio, classe 1991 tesserato per la Vela Nuoto Ancona, che nelle acque abruzzesi ha raccolto il bronzo nella gara dei cinque chilometri. Federico Gregorio si è fatto trovare pronto per questa data un po' anomala, si è allenato tutta l'estate e alla fine dei suoi sforzi ha raccolto lo splendido terzo posto sulla cinque chilometri.

L'anconetano, inoltre, si è classificato quarto anche sulla distanza dei tre chilometri, sotto al podio per soli 3 secondi, dopo aver perso uno sprint che gli avrebbe potuto consegnare un'altra medaglia. La gara sulla distanza dei 3000 metri, tra l'altro, è diventata rapidamente e tristemente famosa, perché è stata funestata dalla morte dell'atleta cinquantacinquenne salernitano Roberto D'Auria, tesserato con la squadra romana Zero9, per arresto cardiaco. La manifestazione di Scanno chiudeva la stagione del nuoto in acque libere. Mentre la squadra di nuoto master della Vela Ancona proprio in questi giorni sta ricominciando la preparazione atletica in vista della nuova stagione, forte di una quarantina di atleti distribuiti tra le varie categorie, dai 25 ai 75 anni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Scontro fra 3 auto sul ponte della Ricostruzione, paura al Piano nella notte

Torna su
AnconaToday è in caricamento