Calcio a 5 femminile, colpi europei per il Città di Falconara: ecco Alves e Correia

Le due nazionali portoghesi entrano tra le "citizen" biancazzurre nella Seria A d'Élite 2016/2017. Con loro altri nuovi arrivi: De Angelis, Xhaxho e Ceravolo

Da sinistra: Clemente Rossi, Sara Correia, Ana Alves, Giusy Ceravolo e Marco Bramucci

Due portoghesi alla corte del presidente Bramucci per la prossima stagione di futsal femminile del Città di Falconara. I biancazzurri si preparano alla Serie A Élite con grandi colpi di mercato. Un'estate rovente che parte dalle importanti conferme di giocatrici come le nazionali Giulia Domenichetti, Sofia Luciani e di Elisa Magnanti e passa per gli arrivi di Ana Alves e Sara Correia a rinforzare la rosa delle falchette. Nel mezzo dei giorni scorsi, l'ufficialità  degli arrivi delle azzurre Benedetta De Angelis (24 anni, ex Lazio Femminile) e Aida Xhaxho (23 anni, dall'Isolotto Firenze). Quinto colpo, il portiere calabrese, dal Salinis, Giusy Ceravolo. «Il CdF – commenta Bramucci - è una delle poche squadre che, in ambito regionale, partecipa a un campionato di vertice. Abbiamo risvegliato le emozioni in questa città con fatica, con questo gruppo di ragazze tutte marchigiane. Pensiamo di aver allestito una squadra più forte. Abbiamo voluto provare a costruire, grazie alla passione di queste ragazze, qualcosa di più. A Falconara quest'anno raccogliamo le forze marchigiane, italiane ed europee. E chi meglio del Portogallo, Campione d'Europa? Siamo fieri e orgogliosi di quello che siamo. Il ringraziamento principale va alla gente che ci segue. È il cuore della gente che ci permette di stare in Seria A élite».

Confermato il mister Francesco Battistini, dato l'incarico di direttore tecnico a Massimiliano Neri, Bramucci lascia intuire che il mercato non si fermerà qui. «La rosa – si legge in una nota - sarà arricchita anche da alcuni innesti provenienti dalla formazione juniores, vicecampione d’Italia, fra cui l’azzurrina dell’Under 21 Chiara Brutti». L’obiettivo di confermare la Serie A Élite passando per il girone gold della seconda fase del torneo. «Ho scelto Falconara – spiega la Alves - perché è un gruppo fantastico, pieno di giocatrici molto importanti in Italia. Si può fare qualcosa di grande qua. Il mio obiettivo è di fare bene e lavorare tanto anche per entrare nel giro della nazionale portoghese». Anche dalla connazionale Correia, parole e impegni. «Sono molto contante di essere qui – ha detto - Ho già conosciuto molte compagne di squadra e sono belle persone. Voglio far bene con il Falconara che ringrazio perché mi dà l'opportunità di misurarmi con le giocatrici più forti del mondo». «Ho abbracciato questo progetto perché il Città di Falconara è una società ambiziosa e mi piace il fatto che vogliono raggiungere risultati ma a piccoli passi – dice invece la Ceravolo - La Nazionale? È il sogno di ogni atleta. Io cerco di allenarmi duramente ogni giorno per migliorarmi».

La presentazione delle new entry si è tenuta al Castello di Falconara Alta, sede del Comune. «Siamo grati a questa società – ha concluso Clemente Rossi, assessore allo Sport - perché porta il nome della nostra città in tutta Italia. È un "favore" che fate a tutta la cittadina. Questo sport è stato in grado di suscitare emozioni e interessi crescenti. Avete rilanciato il PalaBadiali, riportandolo agli entusiasmi di un tempo. Entrando si ritrova ancora oggi il fragore del volley dei tempi d'oro. Allora era una città intera che sosteneva con il suo entusiasmo la squadra. Il CdF in buona parte è stato capace di rilanciare quel clima. Per noi è un grande onore. Onore che, al tempo stesso, carica di responsabilità tutte le atlete che vestono questa maglia».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Raffica di furti nei negozi, incastrato dalle telecamere: in carcere un artigiano

Torna su
AnconaToday è in caricamento