Cus Ancona, ultimo ostacolo prima della sosta: arriva l'Ascoli

Una gara quella in programma sabato 13 dicembre al Palacus di Posatora non facile per la formazione di Francesco Battistini peraltro reduce da 8 vittorie consecutive

Alessandro Benigni premiato dal consorzio Ankon

Nel campionato di serie B ultimo impegno almeno per quello che riguarda il campionato per il Cus Ancona che in casa riceve la visita dell'Ascoli. Una gara quella in programma sabato 13 dicembre al Palacus di Posatora non facile per la formazione di Francesco Battistini peraltro reduce da 8 vittorie consecutive. Basta dare uno sguardo alla classifica per rendersi di quanto sia importante questa sfida con l'Ascoli con il Cus Ancona che al momento si trova in vetta alla classifica con 24 punti, Prato 23 mentre l'Ascoli occupa la terza posizione con un ritardo di due punti dalla vetta.

A presentare questa sfida di campionato ultima del girone di andata Alessandro Benigni del Cus Ancona che proprio in questi giorni ha ricevuto un premio in benefit da parte dell'Ubi Banca sponsor del Consorzio Ankon: «Ci aspetta una gara particolarmente complicata contro una squadra che sta facendo molto bene in campionato. Mi aspetto che il Cus farà la partita ma dovrà fare molta attenzione alle ripartenze dell'Ascoli che cercherà di sfruttare al massimo i nostri errori ma sopratutto gli spazi che andremo a concedere. Loro sono una bella squadra particolarmente temibile fuori casa». Dopo 8 vittorie consecutive in campionato che aria si respira nel spogliatoio del Cus Ancona? : «La classifica non la guardiamo, pensiamo solo ed esclusivamente a preparare al meglio le partite compresa quella contro l'Ascoli. Siamo un gruppo unito e compatto nessuno all'interno dello spogliatoio si permette di fare voli pindarici. Stiamo facendo bene, occorre continuare su questa strada senza tante distrazioni di sorta».

A proposito di Ascoli, secondo lei è una partita come le altre per il Cus Ancona o si avverte una rivalita come avviene nel calcio a 11? : «L'unica cosa che posso dire che andremo a giocare contro una squadra forte che in classifica ha due punti in meno rispetto a noi. E' un derby inutile negarlo ma rispetto al calcio a 11 si avverte meno tensione attorno a questa gara di campionato». Ascoli che quest'anno il Cus Ancona ha gia affrontato in Coppa di Divisione vincendo per 4 a 0 : «Se scendiamo in campo pensando a quel risultato è meglio restare negli spogliatoi. Quella partita non fa testo, eravamo nel mese di Settembre nel  pieno della preparazione con i nostri avversari alle prese con una serie di assenze.Tante cose sono cambiate speriamo solo di chiudere al meglio questo girone di andata e regalare una gioia ai nostri tifosi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento