Basket, il Campetto si deve arrendere al cospetto della capolista

Le tigri bianconere vengono battute a domicilio per 63-76 da Civitanova

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Il Campetto viene fermato dalla capolista Civitanova per 63-76. Le tigri bianconere si sono trovati di fronte un avversario di notevole livello, in un match che si sapeva non sarebbe stato facile. I ragazzi di "Fish" sono andati sprazzi riuscendo in alcuni frangenti a tenere testa ai biancoblu ma, in alcuni momenti del match, hanno pagato a caro prezzo alcune disattenzioni. Alla fine è arrivato un altro stop, il quarto consecutivo, ma ciò che conta è riuscire a rimettersi in carreggiata e superare questo momento non particolarmente esaltante per i nostri ragazzi. Parte forte il Campetto con due triple di Baldoni e Ruini con Civitanova che e' costretta a rincorrere. I biancoblu mettono il naso avanti sul 15-20, a 2'19'' da giocare, con la tripla di Andreani e i due tiri dalla lunetta di Vallasciani. Le tigri bianconere cercano di rimanere in partita con la tripla di Novelli, ma la Virtus trova i due punti preziosi di Maddaloni allo scadere che le permette di chiudere sul 18-27. I ragazzi di ''Fish'' provano a rimettersi in carreggiata ma a meta' della frazione la tripla di Tessitore manda gli ospiti sul 22-34. Civitanova aumenta i giri motore ed inizia a colpire con precisione quasi chirurgica da tre (26-43 a 2'45 dal termine). Le tigri bianconere non riescono a contrastare gli efficaci attacchi ospiti e vanno al riposo lungo sul 30-52. Il Campetto rientra dagli spogliatoi con un altro piglio e piazza subito un break importante di 9-0 (39-52 a 7'19'' dal termine). La compagine di mister Rossi, dopo l'iniziale sbandamento, ricomincia a rispondere colpo su colpo ma "Charro" riporta a -11 i suoi (51-62 a 1' da giocare) e si chiude il quarto sul 53-64. Ad avvio di ultima frazione Civitanova torna a premere sull'acceleratore, con Marinelli vera spina nel fianco per i lunghi bianconeri. Tuttavia il Campetto sfrutta a dovere alcune situazioni favorevoli, come il tecnico combinato allo stesso Marinelli, e grazie alla tripla di Redolf arriva -9 (62-71 a 4' dal termine). I biancoblu chiudono le maglie in difesa e concedono poco o nulla nel finale alle tigri bianconere, riuscendo a trovare canestri preziosi dalla lunetta. Si chiude alla fine sul 63-76 per Civitanova. «Ci siamo trovati di fronte un'ottima compagine - rimarca coach Del Pesce - e i nostri avversari sono stati bravi a punire le nostre piccole disattenzioni. Non siamo stati precisi nel mettere in atto quello che dovevamo fare e abbiamo concesso troppo in difesa almeno nei primi due quarti. Abbiamo un pò subito Marinelli, lasciandogli degli spazi importanti che ha sfruttato, grazie anche al gioco fisico che gli è stato concesso dai direttori di gara. Salvo in parte la reazione dei ragazzi e gli ultimi due quarti, dove abbiamo espresso della discreta pallacanestro. Però torniamo sempre al solito problema. Non ci possiamo permettere di giocare solo per 20 minuti, - conclude l'allenatore bianconero - soprattutto contro squadre attrezzate come queste».

CAMPETTO ANCONA - VIRTUS CIVITANOVA 63-76 (18-27, 12-25, 23-12, 10-12)

CAMPETTO: Strappato, Ruini 9, Bartolucci ne, Iurini ne, Novelli 8, Baldoni 8, David 2, Cuccoli 2, Di Felice ne, Redolf 13, Ciarallo 15, Principi 6 All. Del Pesce

CIVITANOVA: Cognini ne, Tessitore 16, Poletti ne, Vallasciani 4, Andreani 15, Angeletti ne, Felicioni 2, Maddaloni 11, Amoroso 12, Graffoni, Grande, Marinelli 16 All. Rossi

Arbitri: Paglialunga Matteo di Fabriano (AN) e Siliquini Enrico di Pesaro.

Matteo Valeri - Ufficio Stampa G.S. Il Campetto Basket Ancona

Torna su
AnconaToday è in caricamento