L'Ancona si muove sul mercato: pressing su Cenciarelli

La squadra biancorossa in pole per l'acquisto del forte centrocampista classe '92 di proprietà della Fiorentina ma in prestito al Campobasso

Il presidente dell'Ancona Andrea Marinelli

L'Ancona è sempre più interessata all'acquisto del promettente centrocampista Diego Cenciarelli, giovane di proprietà della Fiorentina in prestito al Campobasso; la formazione dorica vorrebbe subito chiudere il colpo, anche prima dell'apertura del mercato invernale.
Cenciarelli andrebbe a rinforzare il pacchetto degli Under biancorossi: fulcro del gioco del Casarano in serie D , il ragazzo sta facendo le fortune del Campobasso in Seconda Divisione (10 presenze) ma le vicissitudini societarie del club molisano, oltre che il ritardo nei pagamenti, potrebbero creare sviluppi improvvisi.
Il giocatore che ha la piena fiducia di Mr. Favo, dopo gli innumerevoli contatti con la dirigenza biancorossa ha dato il suo benestare al cambio di categoria, seriamente attratto da un progetto affascinante come quello dorico.

L'Ancona dovrà aspettare la metà di novembre per vedere se la dirigenza del Campobasso riuscirà ad onorare gli impegni, per poter ammirare, nelle proprie fila, il mancino talento di Umbertide.

Proprio sul possibile nuovo acquisto è intervenuto il Vice Presidente Gilberto Mancini :" Cenciarelli è un giocatore che seguiamo da tempo e sinceramente noi ci speriamo; abbiamo deciso di non riaprire il mercato, almeno fino a dicembre. Riteniamo che il gruppo sia valido e che si debba lavorare solo per accrescere il rendimento individuale dei giocatori. Abbiamo qualche ragazzo in rosa indietro sul piano delle prestazioni ma vogliamo aspettare e valutare".

Intanto prosegue la scia di polemiche dopo il divieto di trasferta per i tifosi biacorossi. Il Vice Presidente Mancini nell'assemblea di Lega di lunedì è intervenuto richiamando i vertici federali: " Il Presidente della federazione ha accolto la nostra richiesta: vogliamo che certi provvedimenti vengano presi dopo aver accertato i fatti. A Rimini purtroppo si è deciso tutto troppo in fretta. Per noi la storia non è chiusa."

Potrebbe interessarti

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

  • «Sai come se dice in Ancona?» I proverbi top del capoluogo marchigiano

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • Malore fatale mentre torna a casa dal lavoro, muore accasciato sul volante

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

  • Chiedevano 70 euro a prestazione, scoperta la casa squillo sulla Flaminia

  • Lo sterzo si blocca, si schianta contro un'auto e si ribalta: un ferito

Torna su
AnconaToday è in caricamento