L'Anconitana più forte degli infortuni, Vigor Senigallia ko: dorici in semifinale di Coppa

I dorici nonostante gli infortuni di Falanga, Jachetta e Piergallini battono la Vigor Senigallia e passano il turno. Ecco come è andata

Esultanza dell'Anconitana (foto d'archivio)

Vittoria con due goal di scarto doveva essere e così è stato. L'Anconitana batte la Vigor Senigallia, passa il turno e conquista le semifinali di Coppa Italia. Una partita maschia quella vista mercoledì pomeriggio al Del Conero, con tanti scontri di giochi ed interventi al limite del regolamento. A farne le spese i giocatori dorici con Jachetta, Piergallini e Falanga usciti dal rettangolo di gioco già nella prima frazione. A decidere la sfida le reti di Venturim, tra i migliori dei suoi, di Colombaretti e Zaldua. Il momentaneo pareggio degli ospiti, gagliardi e ben messi in campo nonostante le tante seconde linee, è stato opera di Rossi, autore di un vero e proprio eurogoal. Il 3-1 finale ha sancito il passaggio del turno dei dorici che ora si possono tuffare di nuovo nel campionato. Sabato infatti match al Diana di Osimo contro l'Osimo Stazione. 

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rissa tra bodyguard, si picchiano all'uscita della discoteca: un ferito

  • Sport

    All'Ancona basta il bolide di Trombetta, dorici opachi ma vincenti: Villa ko

  • Cronaca

    Parafarmacia distrutta dall’incendio, c’è l'ombra del dolo

  • Cronaca

    Trova il comando di Polizia chiuso, torna indietro e riga l'auto degli agenti

I più letti della settimana

  • E' MORTO LORENZO FARINELLI

  • Ancona dà l'addio a Lorenzo, non è finita: «Ora aiutiamo anche gli altri»

  • Sente un dolore alla spalla, dopo la visita dal medico si accascia a terra e muore

  • Come Lorenzo, deve andare in Germania per curarsi: l'appello per Alessandro

  • L'ultimo saluto a "Lollo", fissati i funerali

  • Camionista ritrovato cadavere nella cabina del proprio mezzo pesante

Torna su
AnconaToday è in caricamento