Coppa Italia, una bella Ancona la spunta ai supplementari: L'Aquila ko

I dorici sono scesi in campo per il secondo turno di Coppa Italia di Lega Pro. Dopo i tempi regolamentari finiti sull'1-1 a decidere il match la rete al 109' di Matteo Adamo. Ancona molto positiva nonostante le tante seconde linee sul rettangolo di gioco

Le due squadre al triplice fischio finale

ANCONA - I dorici vincono 2-1 ai tempi supplementari contro L'Aquila e raggiungono il terzo turno di Coppa Italia di Lega Pro. Allo stadio "Del Conero" decide la rete al 109' di Matteo Adamo.

CRONACA. Cornacchini rivoluziona la squadra e manda in campo chi ha trovato poco spazio in questo inizio di stagione. Rispetto alla sfida di campionato ad Arezzo, il mister dorico sceglie il 4-3-3. Tra i pali prima presenza stagionale per Simone David. In difesa spazio a Di Sabatino e Mallus centrali con Bambozzi e Di Dio ai lati. Nei tre di centrocampo scelti Adamo, Maiorano e Gelonese mentre il tridente è formato da Di Mariano, Sassano e Velocci.

Il primo tempo dei dorici sembra quello di Arezzo. Squadra bassa che non riesce a mantenere il possesso palla a metà campo. L'Aquila invece è ben messa in campo da Perrone ed è subito pronta ad aggredire i portatori di palla dell'Ancona. Dopo un goal annullato a Sassano (molti dubbi a riguardo ma le immagini non sembrano chiarire), l'Aquila trova l'immediato vantaggio con Stivaletta, abile a colpire di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite. Il centrocampista rossoblù (oggi in tenuta bianca) rischia di trovare il raddoppio pochi minuti dopo: Mancini sguscia via sulla sinistra e manda Stivaletta tutto solo davanti a David. L'estremo difensore dell'Ancona è bravo però a chiudere lo specchio della porta, salvando così il risultato.

I dorici faticano, ma con la grinta riescono sul finire di primo tempo a trovare la rete del pareggio. Ottima azione di Di Mariano sulla sinistra, palla in mezzo e gran girata al volo di Velocci che batte l'incolpevole Savelloni. Al fischio finale della prima frazione Ancona 1 - L'Aquila 1.

Nella ripresa il copione cambia. Cornacchini alza il baricentro e l'Ancona riesce a rendersi più pericolosa. Autentico spauracchio per la difesa ospite è Matteo Adamo. Il centrocampista classe '96 sfiora più volte la rete del vantaggio con alcune conclusioni di pregevole fattura, tra gli applausi dei 200 tifosi presenti allo stadio. Nonostante la girandola di cambi ed i tanti giocatori all'esordio, gli uomini di Cornacchini sembrano giocare a memoria, merito dell'allenatore dorico che sembra aver dato sempre più un volto preciso a questa squadra. Nel secondo tempo l'Ancona meriterebbe il vantaggio ma la porta di Savelloni sembra stregata ed i tempi regolamentari finiscono in parità.

Dopo due tempi supplementari dove la noia e la stanchezza sembrano farla da padrone, ecco che l'Ancona a cinque minuti dai calci di rigore, trova il vantaggio: Adamo (il migliore in campo) si sposta la palla sul destro e lascia partire un destro ad incrociare che non lascia scampo a Savelloni. Tutti ad abbracciare il giovane centrocampista dorico e festeggiare la rete del 2-1.

Il forcing finale degli ospiti non porta pericoli dalle parti di David. L'Ancona conquista così il terzo turno di Coppa Italia. Cornacchini non può che essere contento. I tanti giovani mandati in campo non hanno tradito ed il tecnico dorico potrà trovare spunti interessanti in vista della sfida di sabato prossimo allo stadio "Del Conero" contro il Santarcangelo.

TABELLINO ANCONA-L'AQUILA

Ancona: David, Di Dio, Bambozzi, Gelonese, Di Sabatino, Mallus, Maiorano, Adamo, Velocci, Sassano, Di Mariano. A disp: Lori, Parodi, Radi, Cazzola, Konate, Montagnoli, Casiraghi, Hamlili, Pedrelli, Salsiccia, Fabrizzi, Lignani. All. Cornacchini

L'Aquila: Savelloni, Innascoli, Ligorio, Sanni, Cosentini, Anderson, Milicevic, Bensaja, Perna, Stivaletta, Mancini. A disp: Zandrini, Bigoni, Di Mercurio, Maccarone, De Francesco, Palestini, Mancini, Triarico, Sandomenico. All. Perrone

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Prima esibizione dopo la strage di Corinaldo, Malika Ayane: «Non è facile per me»

  • Cronaca

    Ragazzi fuori dal coma, medici ottimisti: «Non si prospettano danni cerebrali»

  • Cronaca

    Strage in discoteca, Fedez polemico: «Sfera non doveva andare in quel posto»

  • Cronaca

    Paga l'escort dopo il sesso, poi la rapina e si riprende la somma pagata

I più letti della settimana

  • Terrore in discoteca, spray al peperoncino e si scatena il caos: ci sono dei morti

  • Vite schiacciate, ecco le le storie delle vittime

  • In fuga dalla discoteca del terrore, ipotesi cedimento balaustre: 6 morti e 10 feriti gravi

  • Strage in discoteca, i nomi delle vittime: la più piccola aveva solo 14 anni

  • La conferma che risolve il dubbio: «Sfera Ebbasta stava arrivando a Corinaldo»

  • Terrore in discoteca, i sopravvissuti: «Devastazione come in guerra, un orrore che non dimenticherò»

Torna su
AnconaToday è in caricamento