Calcio a 5, ecco la squadra del Cus Ancona per la stagione sportiva 2017-2018

Sono stati svelati i programmi della squadra, pronta per l’ennesimo campionato di SerieB, e quelli delle giovanili

La presentazione della squadra

Nello scenario dello storico Centro Sportivo di Via Grotte, dinanzi a tutti i suoi tesserati, alla stampa e alle istituzioni, il Cus Ancona C5 si è presentato ufficialmente in vista della stagione sportiva 2017-2018. Una presentazione bella ed incisiva, arricchita dalla grandissima presenza dei giocatori delle giovanili e delle loro famiglie. L’occasione giusta per iniziare nel vero senso della parola il cammino in questa annata, sperando di ripetere i trionfi del passato. Nel proprio quartier generale sono state svelate le rose di Prima squadra, Under19, Juniores, Allievi e Giovanissimi, che rappresentano la vera novità di quest’anno. Presenti anche alcuni dei bambini della Scuola Calcio a 5, altro lustro di casa Cus Ancona. Ad introdurre il pomeriggio ci ha pensato Angelo Burdo, General Manager della società biancoverde che, dopo i saluti di rito, ha provveduto a presentare gli ospiti. Le prime parole sono state quelle del Presidente David Francescangeli, come sempre appassionate e sentite. L’orgoglio del Cus, sempre a detta del numero uno di Via Grotte, è rappresentato non solo dalla prima squadra ma anche dalle squadre giovanili che devono sempre caratterizzarsi per rispetto ed educazione. E’ stata poi la volta di David Milani, Consigliere Comunale e Membro Nazionale del CUSI, e di Andrea Farabini, VicePresidente Vicario della Divisione Calcio a5. Per entrambi il grande orgoglio e la felicità di partecipare ad un pomeriggio del genere, augurandosi di vivere ancora tante gioie come quelle del recente passato. Due interventi particolarmente apprezzati dalla platea che hanno tributato un lungo applauso agli ospiti.

Fabio Carletti, il deus ex machina della società biancoverde, ha poi riportato la discussione in un ambito più tecnico. Sono stati svelati i programmi della squadra, pronta per l’ennesimo campionato di SerieB, e quelli delle giovanili. E’ stata ribadita l’assoluta volontà di mantenere la categoria, magari puntellando la rosa con l’inserimento di sempre più giovani provenienti dal vivaio. Gettare basi importanti, per costruire un futuro vincente. Magari anche al di sopra della cadetteria. La chiusura è stata lasciata all’Assessore allo Sport del Comune di Ancona Andrea Guidotti. Quest’ultimo, uomo di campo ancor più che politico, ha saputo catturare l’attenzione con poche ed incisive parole: «Abbiate sempre rispetto dell’avversario e giocate con lealtà. Che le vittorie di ieri siano il motore per domani, per crescere come uomini e come sportivi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento