Aurora Basket, la Curva Nord attacca la società: «Mai più con questa dirigenza»

Dopo 22 anni l'Aurora retrocede in Serie B. Il comunicato della Curva Nord

foto Candolfi

JESI - «L'Aurora è dei tifosi. Mai più con questa dirigenza». Monta sempre di più la polemica tra la Curva Nord dell'Aurora Basket Jesi e la dirigenza della squadra leoncella, dopo la retrocessione in Serie B avvenuta all'ultima giornata di campionato. Un risultato, ma soprattutto un atteggiamento che non è ancora stato digerito dal tifo organizzato che ora rilancia con un duro comunicato stampa. 

«Ci siamo presi del tempo per assimilare quanto successo, l’Aurora è giustamente retrocessa dopo 22 anni di serie A, ultimi con 18 punti e una sola gara vinta in trasferta in tutto il campionato. Ma a noi, di classifica, statistica e sfortuna interessa poco, siamo rimasti a tifare per i nostri colori fino all’ultimo minuto, abbiamo appeso il nostro striscione in ogni palazzetto d’Italia e siamo fieri per questo! Vogliamo ringraziare, prima di tutto, i nostri fratelli imolesi e gli amici di Torino per esserci stati vicino in questo momento. Quello che a noi fa più male, invece, è aver visto negato il nostro modo di essere, qualcuno si è preoccupato più di tutelarsi per l’imminente retrocessione piuttosto che pensare alla salvezza della squadra, facendoci arrivare avvisi preventivi. Per questo, indipendentemente da quale sarà il futuro dell’Aurora Basket, la Curva Nord non sosterrà nessun progetto proposto dall’attuale vertice dirigenziale, lo stesso che ha lasciato morire lentamente la pallacanestro a Jesi, assente nella gestione comportamentale di alcuni suoi tesserati. Appoggeremo solamente chi vorrà proseguire con trasparenza e passione la storia dell’Aurora basket, indipendente dalla categoria. L’Aurora Basket sono i suoi tifosi, ricordatevelo».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Tamponano un carabiniere, l'auto si ribalta: all'ospedale due donne e un neonato

Torna su
AnconaToday è in caricamento