Atletica, Massimo Zanni campione italiano delle 12 ore

Nella terza frazione il suo avversario cede vistosamente e tutto sembra procedure per il meglio

Massimo Zanni

Ancora un titolo tricolore per Massimo Zanni, atleta master della Sef Stamura Ancona. Tre settimane dopo avere conquistato quello della 6 ore Zanni ha fatto il bis, a Provaglio dd’Iseo, primeggiando nella categoria master 65 delle 12 ore (20esimo assoluto). Partito con l’intento di battere anche il record italiano della categoria m65 (106,209 chilometri) ha centrato anche questo obbiettivo percorrendo 106,548 metri. “La vecchia quercia”, che è anche diventato testimonial del Salesi, aveva suddiviso la gara in quattro frazioni di tre ore, tutte con un ritmo diverso. Partenza prudente con il suo ritmo, strada facendo si trova subito nelle prime posizioni duellando con il suo avversario più agguerrito.

Dopo 6 ore ha percorso più di 61 km, meglio di tre settimane prima nelle 6 ore di Putignano. Nella terza frazione il suo avversario cede vistosamente e tutto sembra procedure per il meglio. Ma quando il titolo tricolore ed il record è alla sua portata ecco l’imprevisto: dopo 10h30' di corsa accusa una fitta all'inguine della gamba destra, una contrattura che gli impedisce di sollevare la gamba e quindi di correre. Rallenta, arriva a camminare, stringe i denti e decide di correre saltellando, appoggiandosi di più sulla gamba sinistra e tenendo la destra quasi rigida. La soluzione funziona, anche se il suo avversario si avvicina. Ma Zanni tiene duro ed addirittura riesce ad ottenere, oltre alla vittoria, il nuovo record italiano, migliorandolo di 339 metri.

Potrebbe interessarti

  • Bagno dopo pranzo e rischio congestione, facciamo chiarezza con una tabella

  • Caldo, è il giorno di fuoco: i consigli dei farmacisti per superare l'emergenza

  • "Viagra naturale" e fonte di vitamine, ma il peperoncino può anche far male

  • Concorso Polizia Municipale, parte il corso di preparazione con prove simulate

I più letti della settimana

  • Riviera devastata e stabilimento in ginocchio: la spiaggia che non esiste più

  • Ancona sommersa: allagati negozi e abitazioni, traghetto perde gli ormeggi

  • Bomba d'acqua. Tombini saltati, alberi caduti sulle strade e allagamenti: è il caos

  • Malore in galleria, sbanda e si schianta contro un'altra auto: atterra l'eliambulanza

  • «Aiuto mi hanno violentata», choc al Passetto: soccorsa ragazza in lacrime

  • Numana post apocalittica, stabilimenti in ginocchio: «40 anni di lavoro buttati»

Torna su
AnconaToday è in caricamento