Tutti i successi per l'atletica delle Marche nel 2018

Il riepilogo della stagione: 14 ori e 41 podi nelle rassegne tricolori assolute e giovanili, 26 maglie azzurre, 64 titoli nazionali master

Barontini ad Agropoli

Il nuovo anno dell’atletica marchigiana è ai blocchi di partenza, dopo un 2018 ricco di successi. Nella stagione appena trascorsa i portacolori della regione, non solo a livello nazionale ma anche internazionale, sono riusciti a essere ancora protagonisti. Notevoli i numeri dell’attività di vertice: 41 volte sul podio tricolore, assoluto o giovanile, di cui 14 sul gradino più alto, con ben 26 maglie azzurre. E il movimento ribadisce il ruolo di leader sul piano organizzativo per aver ospitato 5 edizioni di Campionati italiani, visto che alle quattro rassegne indoor di Ancona (assoluti, juniores-promesse, allievi, master) si aggiunge la seconda edizione consecutiva per la finale B del gruppo Adriatico nei Societari allievi a San Benedetto del Tronto.
“Il 2018 si è chiuso con risultati di qualità - dichiara Giuseppe Scorzoso, presidente del Comitato regionale FIDAL Marche - che ancora una volta denotano la vocazione delle Marche di esprimersi ai massimi livelli nel settore giovanile. È il frutto del lavoro dei tecnici ed è merito dei dirigenti delle società, sempre più in crescita anche dal punto vista numerico. Ma vanno sottolineati anche i riscontri organizzativi, per gli eventi nella regione, e le tante corse su strada che attraversano e presentano le bellezze del territorio. Ogni manifestazione è resa possibile dall’impegno del Gruppo Giudici Gare, durante l’intero anno. L’augurio a tutti è per il 2019, nella convinzione che potrà essere un’altra stagione piena di soddisfazioni per i nostri atleti e per coloro che contribuiscono all’attività”.
Sempre più in evidenza i giovani e spicca la conferma di Simone Barontini, che ha messo a segno un altro poker di titoli italiani e il bis agli Assoluti indoor negli 800 metri: la sua distanza, quella in cui il 19enne mezzofondista della Sef Stamura Ancona ha raggiunto la finale mondiale under 20 con il miglior crono di un teenager italiano negli ultimi 27 anni (1’47”35) e la convocazione per gli Europei di Berlino, al debutto tra i big.

Una doppia impresa per Elisabetta Vandi, con due primati nazionali juniores nella kermesse iridata. La 18enne pesarese dell’Atletica Avis Macerata ha corso in 53”24 sui 400 metri e poi 3’34”00 con la staffetta 4x400 azzurra, finalista in entrambe le gare a Tampere. Ancora da record italiano il martello di Giorgio Olivieri (Team Atletica Marche): il sangiorgese classe 2000 stavolta ha messo a segno quello juniores a San Benedetto del Tronto con 77.21.
Fra i “magic moments” dell’anno un posto d’onore spetta all’allieva Emma Silvestri(Collection Atl. Sambenedettese), argento europeo under 18 dei 400 ostacoli in una finale con due marchigiane: infatti era al via insieme all’osimana Angelica Ghergo (Tam), campionessa italiana dei 400 indoor, nella categoria in cui è salita sul gradino più alto del podio nazionale la martellista Sara Zuccaro (Atl. Fabriano). Due limiti regionali assoluti invece di Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata), la sorella maggiore della quattrocentista, su 800 metri (2’03”50) e 1500 (4’18”07) con altrettante medaglie tricolori per finire il 2018 da matricola azzurra.

Esordio in Nazionale dei grandi anche per il fabrianese Giacomo Brandi (Atl. Avis Macerata), da applausi per i quattro bronzi nella marcia. Sulla pedana del giavellotto, nuovo primato marchigiano assoluto della sangiorgese Ilaria Del Moro (Team Atl. Marche, 44.17) come per Ilaria Piottoli (Atl. Avis Macerata, 11’14”71 nei 3000 siepi).
Ma il 2018 è stata anche la stagione del rientro ad alta quota di Gianmarco Tamberi, che ha sfiorato il podio con il quarto posto agli Europei di Berlino prima di saltare 2.33, a oltre due anni dall’ultima volta. E del ritorno a un titolo tricolore per la sambenedettese Enrica Cipolloni, campionessa italiana assoluta del pentathlon indoor.
Tanti risultati di spicco nelle manifestazioni per club, con la squadra femminile dell’Atletica Avis Macerata a festeggiare la storica vittoria nella Finale Argento dei Societari assoluti, che vale la promozione nella massima serie, e la nona posizione tra le under 23. Le allieve del Team Atletica Marche hanno invece raggiunto un formidabile secondo posto nei Societari indoor e la finale nazionale all’aperto. Al maschile il team dell’Atletica Recanati ha conquistato la terza piazza nel campionato italiano di società di corsa, già ottenuto nel 2017. Per i cadetti, la rappresentativa regionale si è confermata al nono posto nella classifica combinata dei Campionati italiani under 16 a Rieti.
Anche gli atleti over 35 delle Marche hanno fatto il pieno medaglie con 64 titoli nei campionati italiani master. L’intramontabile Giuseppe Ottaviani (Gs Effebi Fossombrone), classe 1916, è stato uno dei più applauditi in due manifestazioni internazionali: gli Europei indoor di Madrid e i Mondiali di Malaga, sempre in Spagna.
 
CAMPIONI ITALIANI (14)
Simone Barontini (Sef Stamura Ancona): 800 assoluti indoor, 800 e 1500 juniores indoor, 800 juniores
Enrica Cipolloni (Fiamme Oro): pentathlon assoluto indoor
Giovanni Faloci (Fiamme Gialle): disco assoluto
Angelica Ghergo (Team Atl. Marche): 400 allieve indoor
Giorgio Olivieri (Team Atl. Marche): martello giovanile invernale, martello juniores
Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese): 400 ostacoli allieve
Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle): alto assoluto
Elisabetta Vandi (Atl. Avis Macerata): 400 juniores indoor, 400 juniores
Sara Zuccaro (Atl. Fabriano): martello allieve

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio Rapposelli, iniziato il processo a carico del marito e del figlio

  • Cronaca

    Il terrazzo era diventato una serra per la coltivazione di marijuana, arrestato

  • Cronaca

    Bomba day, l'ordigno non verrà fatto brillare ad Ancona: ecco dove

  • Video

    Sigilli al centro sociale, c'è chi dice no: «Riaprite Asilo Politico perché...» - VIDEO

I più letti della settimana

  • Torna la paura, un forte terremoto scuote il Centro Italia

  • Controlli in tutta la città, denunciato un giovane trovato con 1 grammo di hashish

  • Il bar chiude: «Droga, prostitute e crollo consumi. Forse vado all'estero»

  • Minorenni adescate e violentate per girare film hard

  • Luoghi e miti del Conero, le 10 leggende più affascinanti della riviera

  • La madre entra in camera per svegliarla, Beatrice è morta nel sonno

Torna su
AnconaToday è in caricamento