Atletica, Campionati Italiani di Ancona: le stelle azzurre al Palaindoor

Sabato 18 e domenica 19 febbraio, il Palaindoor ospita la massima rassegna tricolore al coperto per la decima volta, in una stagione ricca di successi per l'atletica delle Marche

Ci sarà l’azzurra della marcia Antonella Palmisano, alla prima gara dopo il quarto posto alle Olimpiadi di Rio, e nel salto in lungo è attesa la sfida tra il primatista italiano Andrew Howe e l’astro nascente Marcell Jacobs, mentre l’atletica delle Marche punta sui giovani che hanno fatto il pieno di medaglie nelle scorse settimane. La città di Ancona si prepara nuovamente ad accogliere i Campionati Italiani Assoluti Indoor di atletica, per la decima volta dall’apertura del suo Palaindoor, nel weekend di sabato 18 e domenica 19 febbraio. Oggi si è svolta la presentazione in un contesto insolito, proprio all’interno del campo di gara, con quattro marchigiani protagonisti alle recenti rassegne tricolori giovanili: il 18enne anconetano Simone Barontini (Sef Stamura Ancona), autore di una splendida doppietta tra gli juniores su 800 e 1500 metri, e l’altro mezzofondista Ahmed Abdelwahed, romano di famiglia egiziana in gara per il Cus Camerino, che ha confermato il suo titolo nei 3000 metri promesse. Al femminile l’ex campionessa nazionale di ginnastica

Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese), che ha vinto l’oro nel salto in lungo juniores, e la 15enne filottranese Benedetta Trillini (Team Atl. Marche), bronzo nell’alto al suo esordio tra le allieve. Tutti in pista, tra salti di gioia e selfie, per invitare gli sportivi delle Marche a fare il tifo in tribuna: infatti l’ingresso sarà completamente gratuito, per godersi le gare della più importante manifestazione italiana dell’atletica al coperto. Presenti inoltre Fabio Sturani, componente della giunta nazionale Coni e in rappresentanza della Regione Marche, e Germano Peschini, presidente Coni Marche, con Giuseppe Scorzoso, presidente FIDAL Marche, a fare gli onori di casa. Complessivamente gli atleti marchigiani hanno già conquistato 9 medaglie nei Campionati Italiani della stagione 2017, con 7 ori e 2 bronzi, per un bottino da record.

«Le Marche riescono ad ottenere risultati eccellenti nelle categorie giovanili - le parole di Scorzoso - e in modo particolare quest’anno, grazie all’impegno delle società e dei tecnici, oltre alla presenza del Palaindoor che consente di svolgere l’attività nel periodo invernale. Ora ci attende un’edizione molto interessante degli Assoluti, che preannuncia tanti campioni al via, invece nel prossimo weekend toccherà ai master per l’ennesimo tutto esaurito nelle strutture ricettive del territorio». «Gli Assoluti sono la manifestazione più importante della stagione - ha dichiarato Sturani - e nella prima giornata è prevista anche la presenza di Roberto Fabbricini, segretario generale Coni. Sarà un’altra occasione per promuovere la città e il territorio, ma anche una bella vetrina per il nostro sport, con un grande interesse che viene dai più giovani e lascia ben sperare per il futuro. Tutti potranno tifare per i campioni in gara, a cominciare dagli atleti marchigiani”. “Il merito di questi risultati va agli atleti e ai loro allenatori - ha detto Peschini - per l’impegno e la passione che mettono ogni giorno in campo. Sicuramente anche gli Assoluti saranno un successo organizzativo e tecnico».

UNA STAGIONE DA RECORD PER LE MARCHE. Gli atleti marchigiani hanno già conquistato 9 medaglie nei Campionati Italiani della stagione 2017, con 7 ori e 2 bronzi, per un bottino da record. Tra gli juniores (under 20) due trionfi su 800 e 1500 metri per il 18enne mezzofondista anconetano Simone Barontini (Sef Stamura Ancona), bronzo europeo allievi degli 800 metri. Doppietta in famiglia per le sorelle Vandi, figlie d’arte pesaresi dell’Atletica Avis Macerata: Eleonora (800 promesse), che ha centrato il bronzo agli Assoluti indoor dell’anno scorso, ed Elisabetta (400 allieve). Anche la Collection Atletica Sambenedettese ha festeggiato due ori, con Andrea Pacitto (60 ostacoli promesse) e l’ex campionessa nazionale di ginnastica Martina Aliventi (lungo juniores), mentre sui 3000 metri under 23 ha confermato il suo titolo Ahmed Abdelwahed, romano di famiglia egiziana che gareggia per il Cus Camerino. Nel salto in alto, al suo esordio nella categoria under 18, bronzo per la 15enne filottranese Benedetta Trillini (Team Atl. Marche), figlia di una modella nigeriana. Tutte queste medaglie sono state vinte al Palaindoor di Ancona, nei due scorsi weekend, mentre la stagione tricolore si era aperta alla fine di gennaio con le prove multiple nell’impianto di Padova e il bronzo dell’eptathlon promesse al collo dell’osimano Manuel Nemo (Team Atl. Marche).

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Carnevale 2017, musiche dal '400 all'800: si balla in maschera nel salone delle Muse

    • Sport

      L'Ancona si sveglia troppo tardi, la prima di Pagliari finisce in parità

    • Incidenti stradali

      Incidente stradale, coinvolti 5 giovani: un'auto si ribalta

    • Politica

      No alla scissione, il Pd delle Marche fa appello alla minoranza interna

    I più letti della settimana

    • Nuoto master, la Vela Ancona vince il Campionato Regionale

    • L'Ancona si sveglia troppo tardi, la prima di Pagliari finisce in parità

    • Rivoluzione Ancona, esonerato Fabio Brini: già scelto il prossimo allenatore

    • Crisi Ancona, l'ultima chance si chiama Giovanni Pagliari: «Possiamo salvarci»

    • Football, i Dolphins cambiano il terzo giocatore americano: ecco Vincenzo Romano

    • Ancona-Santarcangelo, inizia l'era Pagliari: scattata la prevendita dei biglietti

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento