Atletica: ancora successi per i giovani dell'Atletica Osimo

Una settimana di fatiche per l'Atletica Osimo, quella appena trascorsa, che ha visto gli atleti di ogni categoria impegnati in due meeting regionali ed in un incontro interregionale

Al centro Simone Sabbatini campione regionale (la foto by SACEN CORRIDONIA)

Una settimana di fatiche per l'Atletica Osimo, quella appena trascorsa, che ha visto gli atleti di ogni categoria impegnati in due meeting regionali ed in un incontro interregionale. Martedì 2 luglio, al campo scuola di atletica leggera "I. Conti" di Ancona era in programma il "2° Memorial Luigi Serresi," intitolato al Presidente della Fidal Marche, scomparso nel novembre 2011. Il risultato più bello è stato il nuovo primato personale di Manuel Nemo, junior osimano della Tecno Adriatletica Marche, che ha conquistato la vittoria nel salto in alto, con la misura di m. 2.04. Ma numerosi sono stati i piazzamenti degli altri atleti in gara.

Vorremo iniziare da Gaetano Schimmenti, fresco campione italiano FISDIR sui 200 m., che nella gara dei 100 m. "paralimpici" è arrivato secondo con il suo nuovo personale di 12.65 (e c'era anche il vento contrario!). Tra i più giovani, vittoria nei 600 m. esordienti femminili dell'imbattibile Angelica Ghergo; sesta Sara Baldinelli; buono il risultato anche nei 600 m. esordienti maschili con Emanuele Ghergo al secondo posto e Dennis Mengoni sesto. Nella categoria ragazze un terzo ed un sesto posto nel salto in alto per Giulia Tonti e Simona Mengani. Salendo di categoria, tra i cadetti/e, secondo Andrea Fossati Pesaresi negli 80 m.; terza Debora Baldinelli nei 600 m., gara questa valida per il titolo di Campione Regionale; quinta e sesta Greta Luchetti e Valentina Tozzo nel salto in lungo. Per le categorie agonistiche, abbiamo già detto del successo di Manuel Nemo nel salto in alto, seguito al secondo posto da Simon Nguimeya; un secondo posto anche per il dottore Marco Torcianti nel triplo. Terza Emma Mengani nel lancio del martello allieve; quarto Filippo Piermattei nei 200 m. Anche se ventesimo nella classifica totale, primo nella sua categoria, juniores, per Matteo Sconocchini nella impegnativa distanza di 5.000 m. Ed analogamente, anche se terzo nel totale, primo MM 65, per Mario Fiori nei 5.000 m. di marcia. I risultati ottenuti hanno portato la Tecno Adriatletica Marche al secondo posto nella classifica del Memorial Serresi, dietro ai padroni di casa della SEF Stamura Ancona; quinta l'Atletica Osimo.

Ed Atletica Osimo terza nella classifica del "2° Trofeo Energy Building", riservato alle gare delle categorie under 16, dietro agli "squadroni" dell'Avis Macerata e della Stamura Ancona. E dopo gli impegni del martedì, sabato 6 luglio si gareggiava a Corridonia per il "Memorial Gianni Salciccia". Cominciando dagli atleti più giovani, vittoria della "solita" Angelica Ghergo sia nei 50 m., che nel salto in lungo esordienti (erano in gara anche Sara Baldinelli, Alessandra Costaggiu e Ester Ghergo). Anche per la categoria ragazzi/e gare di salto in lungo e corsa veloce (60 m.): erano al via Giuseppe Baldinelli, Luca Campanelli, Valentina Costaggiu, Aurora Ghergo, Rachele Ghergo, Carolina Giorgi, Cecilia Moccoroni e Giulia Tonti. Per i cadetti/e, lancio del peso e due gare valide per il titolo di Campione Regionale: i 150 m. ed i 200 m. hs. E proprio in quest'ultima gara che l'Atletica Osimo torna a casa con un titolo regionale, grazie a Simone Sabbatini che vince con il tempo di 19.30. Nella gara femminile, terzo e sesto posto per Valentina Tozzo e Ottavia Giorgi. Nel peso un quarto posto per Irene Montalbò ed un quinto per Gianmaria Cola. Per gli atleti delle categorie agonistiche, in gara per la T.A.M., ancora una vittoria per Manuel Nemo nel salto in alto, con la misura di m. 2.00 e vittoria anche per Tommaso Giuliodori nei 400 m. hs. (tempo 55.51). Tra i piazzamenti, il secondo posto di Valentina Natalucci nei 200 m., battuta dalla fortissima allieva Annalisa Torquati, sua compagna di squadra, con la quale ha vinto la staffetta 4 x 400. Secondo anche Filippo Piermattei nei 200 m., dove al quarto posto arrivava Francesco Cappanera. I due, insieme a Filippo Binci, arrivavano secondi con la staffetta T.A.M. 4 x 400. Inoltre, un quarto ed un quinto posto per Gianluca Re e Davide Baldinelli nel giavellotto allievi. Con lo stesso attrezzo, un quarto posto anche per il polivalente Manuel Nemo, nella categoria juniores.

La Tecno Adriatletica Marche, nata dall'unione delle squadre di San Benedetto del Tronto, Porto San Giorgio, Osimo e proprio Corridonia, si aggiudicava il "Memorial Salciccia", davanti alle squadre di Fermo e Civitanova. L'ultimo impegno della settimana riguardava tre atleti della categoria cadetti/e, convocati nella rappresentativa regionale Marche al triangolare disputato domenica 7 luglio a Narni, contro i pari categoria di Lazio ed Umbria. Debora Baldinelli, seconda nei 1.000 m. con il tempo di 3.10.01, nuovo primato personale; Valentina Tozzo, terza nei 300 m. hs. con 51.53, primato personale e Samuele Zoppi, al via sempre nei 300 m. hs., ma ritiratosi. Nella classifica finale, secondo posto per le Marche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento