Anconitana in crisi, Ciampelli verso l'esonero: «E' mancata la voglia di vincere»

La società è orientata a separarsi dal tecnico umbro, deluso dalla sconfitta col Valdichienti: «La squadra non è tranquilla e le contestazioni sono giuste: la situazione è difficile»

Davide Ciampelli è a rischio esonero

Davide Ciampelli è al capolinea. L’Anconitana, in piena crisi, sembra ormai decisa ad esonerare il tecnico umbro, dopo la sconfitta di Corridonia contro il Valdichienti: la decisione verrà comunicata nella giornata di oggi.

Il presidente Stefano Marconi ha voluto aspettare le prime 10 giornate di campionato prima di tirare le somme, ma ormai la misura è colma e, salvo clamorose sorprese, a ore verrà sancita la separazione dal giovane tecnico che ha raccolto appena 14 punti, frutto di 3 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte e al momento è addirittura fuori dai playoff, con il primo posto (occupato dall’Atletico Gallo) distante 6 lunghezze. 

«La società dovrà fare le sue valutazioni, come tutti i giorni, ma anch’io mi aspettavo di più dalla squadra, una risposta e un atteggiamento diverso - ha commentato a caldo Ciampelli dopo il k.o. di Corridonia -. E’ ovvio che mi sento di continuare a portare avanti il mio lavoro, ma obiettivamente la situazione è difficile e le contestazioni sono giuste perché i tifosi vogliono di più. Abbiamo giocato male dal punto di vista tecnico, agonistico e di intensità mentale. La sconfitta è la conseguenza di una prestazione non buona, in cui sono mancate la rabbia, la tranquillità e la voglia di vincere: la squadra fatica ad avere lucidità nel gestire certi momenti della partita, penso alla situazione successiva al pareggio, ci siamo messi dietro, aspettando di subire. E quando si sommano gli errori individuali e tecnici, innervosirsi è un attimo. Una squadra che ha ambizioni e vuole stare, poi, non può prendere certi gol». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento