Anconitana, vittoria e tensione: il gesto di Napolano fa infuriare il Del Conero

Vittoria scacciacrisi e tensione dopo l'esultanza del giocatore del Porto d'Ascoli. Espulso il tecnico degli ospiti. Si sblocca Ambrosini

L'esultanza di Mansour dopo il gol del momentaneo 3-1

Tre punti per scacciare la paura di una crisi che ombreggiava dopo il ko della scorsa settimana contro il Fabriano Cerreto. Al Del Conero l’Anconitana, in dieci, ritrova sé stessa con il 4-2 frutto della doppietta di Trombetta e i gol di Mansour e Ambrosini. Partita tesa, specialmente dopo l’esultanza di Napolano che dopo aver trasformato il rigore del momentaneo 2-1 si è presentato sotto la tribuna biancorossa portandosi la mano all'orecchio. Scintille anche in campo e negli spogliatoi, dove il tecnico degli ospiti Stallone ha rimediato l’espulsione

La Partita 

L’Anconitana parte col turbo ma il primo brivido lo dà il Porto d’Ascoli con Verdesi che impegna Battistini anche se l’azione è viziata da un fuorigioco. Il risultato si sblocca all’ 11° minuto su punizione di Trombetta dalla trequarti di destra: la palla rimbalza sul palo interno e, probabilmente con la deviazione del portiere, finisce in rete per il gol dell’1-0. Partita maschia a centrocampo. Il Porto d’Ascoli non sta a guardare, dopo diversi ribaltamenti di fronte Battistini salva in tuffo negando la conclusione a Napolano. Il pari arriva alla mezz’ora su rigore di Napolano causato da un fallo di Bordi (espulso). Il numero 10 trasforma il penalty, poi va ad esultare sotto la tribuna dei biancorossi portandosi una mano all' orecchio in aperto gesto di sfida. Da quel momento è diventato bersaglio dei cori da parte dei tifosi di casa e qualche scintilla c’è stata anche in campo (Napolano lascerà spazio a Valentini a inizio secondo tempo, ufficialmente per un problema al ginocchio) e negli spogliatoi. Non rientra in campo mister Stallone, espulso proprio durante l'intervallo. Allo scadere del parziale ci pensa Trombetta a riportare i biancorossi in vantaggio direttamente su punizione, dopo un fallo subito da Mansour. Al 56’ arriva il tris proprio di Mansour, tra i più in forma dei biancorossi. Ambrosini si sblocca e al 75' chiude i conti. Accorcia Valentini poco dopo con una conclusione al volo. Il Porto d'Ascoli non alza bandiera bianca, ma è troppo tardi per completare la rimonta.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento