Anconitana giù dal trono, Marino dà la scossa: «Non molleremo di un centimetro»

Il tecnico biancorosso dopo il k.o. di Castelfidardo: «Non meritavamo assolutamente di perdere». E su Liccardi sostituito: «Se era arrabbiato sono problemi suoi»

Umberto Marino, tecnico dell'Anconitana

E adesso? Come reagirà l’Anconitana, detronizzata dal Castelfidardo a 8 giornate dalla fine? Che reazione avrà ad una battuta d’arresto che rischia di compromettere il cammino per la serie D?

«Non molleremo di un centimetro, bisogna crederci fino in fondo anche perché non siamo stati assolutamente inferiori e non meritavamo di perdere», ha replicato Umberto Marino alla fine di un derby che ha ribaltato la classifica: ora conduce il Castello a +2 sui dorici. Il tecnico biancorosso ha faticato a contenere la delusione. «Doveva finire quantomeno in pareggio - ha commentato -. Sapevamo che il Castelfidardo è lassù perché è molto forte nella fase difensiva, prende pochissimi gol e gioca come una squadra che si deve salvare: per questo dovevamo sfruttare le 3-4 occasioni che ci sono capitate. E invece, abbiamo dormito ancora una volta su una situazione di calcio da fermo e loro sulle seconde palle sono micidiali. Il nostro problema è che commettiamo sempre l’errore tattico individuale che ci porta a prendere gol. Ma non ricordo di aver subito una sola azione dal Castelfidardo. Bravi loro, sono stati più furbi di noi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Senza Visciano, il suo capitano, l’Anconitana ha perso molto. Ma il problema è che nemmeno l’attacco ha girato: sotto tono, in particolare, la prestazione di Liccardi che, al momento della sostituzione, ha tirato dritto verso lo spogliatoio. Secca la risposta di Marino: «Se Liccardi era arrabbiato, sono problemi suoi, non nostri. Le questioni personali mi hanno stancato». E domenica prossima arriva un'altra partita molto sentita al Del Conero: il derby con la Vigor Senigallia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

  • Lidl continua a crescere, nuovo punto vendita ad Ancona e 6 assunzioni

  • I-Beach, la nuova App per prenotare un posto al mare: ecco come funziona

Torna su
AnconaToday è in caricamento