Vittima di stalking, la lettera: "Denunciate e non sarete lasciate sole. Grazie alla Squadra Mobile"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dei genitori della vittima di stalking di Jurgen Mazzoni, il senigalliese finito in manette dopo mesi di indagine della Squadra Mobile di Ancona

L'arresto dello stalker

Riceviamo e pubblichiamo la lettera dei genitori della vittima di stalking di Jurgen Mazzoni, il senigalliese finito in manette dopo mesi di indagine della Squadra Mobile di Ancona, già condannato nel 2002 per omicidio volontario e occultamento del cadavere dell'allora moglie. A distanza di anni Mazzoni ha intrecciato una nuova relzione di amicizia che, per lui, è diventata un'ossessione. Per la vittima e la sua famiglia, rappresentata dall'avvocato Ruggero Tommasi (foto in basso), un calvario da cui sono usciti dopo l'arresto dell'uomo da parte della Squadra Mobile della Polizia di Ancona, diretta dal capo Carlo Pinto.

"Vogliamo ringraziare tutta la squadra Mobile di Ancona e agli agenti dello SCO Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato per i reati di genere ed in particolare l’ispettrice Tiziana Maccari e la Sovrintendente Paola Cartuccia ed i loro colleghi di reparto della Questura di Ancona, tutti, per la loro impagabile professionalità, attenzione, dedizione al caso, ma soprattutto per un raro valore aggiunto: l’empatia dimostrata nei confronti della vittima di questo grave reato, fatto di nefandezze gravissime e in grado di travolgere la propria vittima nel rigurgito di un incubo, nelle retrovie di un mondo che nessuno deve essere costretto mai a vivere. Per quanto vissuto, ci rivolgiamo a tutte le ragazze che si sentono oppresse da fatti simili e le invitiamo a rivolgersi con fiducia alle Forze di polizia specializzate affinché possano smettere di sentirsi sole nell'affrontare la situazione, affinché si sentano più sicure, protette, al fine di assicurare i colpevoli alla Giustizia agli esordi dei fatti, prima che possano compiere atti irreversibili"

immagine avv. ruggero tomasi-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Schianto in superstrada, camion invade la corsia di sorpasso e fa ribaltare un'auto

  • Gli amici lo aspettano per cena, ma lui non arriva: lo trovano morto in bagno

Torna su
AnconaToday è in caricamento