I migliori ristoranti 2018, la Guida dell'Espresso conferma Uliassi

Lo chef senigalliese bissa i Cinque Cappelli dello scorso anno nell'aristocrazia della ristorazione italiana. Cedroni conferma i Tre Cappelli

Uliassi all'opera

In una società fluida e frenetica come la nostra ci sono poche cose che restano immutabili nel tempo. Che il meglio della ristorazione italiana sia di casa è Senigallia è una di queste. L'ennesima conferma arriva dall'anteprima della Guida Ristoranti Espresso 2018 che vede, anche in queste edizione, primeggiare gli chef Mauro Uliassi e Moreno Cedroni. Il primo ai vertici con Cinque Cappelli, proprio come lo scorso anno, in buona compagnia. Con lui ci sono Bottura (Osteria Francescana), Alajmo (Le Calandre), Romito (Casadonna Reale ) e Crippa (Piazza Duomo). Qualche gradino più in basso, con Tre Cappelli, c'è ancora Moreno Cedroni con la sua Madonnina del Pescatore. Un Cappello anche per il Clandestino nella Baia di Portonovo.

Edizione numero 40, quella di quest'anno. Nelle Marche aumentano i riconoscimenti rispetto allo scorso anno: 15 contro 9. La Provincia di Ancona, grazie anche ai due mattatori senigalliesi, fa la parte del leone e annovera anche i Due Cappelli di Errico Recanati (Andreina a Loreto) e Un Cappello a testa per Gallo Rosso (Filottrano) e Marchese del Grillo (Fabriano). Completano la lista dei marchigiani due locali di Montecosaro Signore te ne ringrazi (Due Cappelli) e Due Cigni (Un Cappello), Un Cappello a testa a Pesaro per Nostrano e Lo scudiero (Pesaro) e a Porto San Giorno per L'Arcade e Damiani e Rossi, menzionato quest'ultimo con lo speciale Premio Trattoria. Concludono la lista degli Un Cappello Il Tiglio in vita (Porto Recanati), Emilio (Fermo) e Marili (Grottammare).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Ucciso da un'auto davanti all'ospedale, Giuseppe era andato a trovare la moglie

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

Torna su
AnconaToday è in caricamento