Un falconarese in giuria nel MasterChef della televisione bulgara

Leo Bianchi, partito dalle Marche, è ormai una celebrità nel Paese. Tra ricette, musica e programmi ora è atteso per questa nuova avventura

Leo Bianchi, giudice di Masterchef

L'edizione bulgara di Masterchef si tinge con il tricolore italiano con la presenza in giuria dello chef Leo Bianchi. Falconarese, Bianchi è partito anni fa in cerca di fortuna e l'ha trovata. Una celebrità arrivata grazie alla partecipazione al Grande Fratello bulgaro del 200x che lo ha lanciato nel mondo della musica, della radio, della televisione. Proprietario di due ristoranti a Sofia, Leo è stato annunciato come volto nuovo della quarta edizione del programma che, come in Italia, vanta ascolti clamorosi. «Leo, che ha cucinato per star mondiali come Grigor Dimitrov, Gerard Depardieu, Eros Ramazotti e altri – si legge sul sito di Masterchef Bg - incarna i più alti standard della cucina mediterranea, la preferita nel nostro paese. È uno degli chef più amati in Bulgaria e da 25 anni nel paese è considerato mezzo bulgaro». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Recentemente è arrivato secondo, dopo l'anconetano Marco Marrone, al concorso di Ambasciatore della Cucina Italiana in Bulgaria, lanciato dal Ministero degli Esteri e veicolato attraverso le ambasciate. Lo scorso anno Bianchi aveva partecipato come ospite all'edizione 2016 del programma. Evidentemente la sua simpatia e competenza ai fornelli hanno convinto gli autori a chiamarlo per in pianta stabile. Un po' quello che è successo ad Antonino Cannavacciulo, tanto per fare un esempio, nell'edizione italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Rompono le recinzioni per andare al mare, la passeggiata costa cara: 400 euro a testa

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

Torna su
AnconaToday è in caricamento