Mezzo secolo di laurea, compleanno speciale per gli ingegneri: arriva il riconoscimento

Il presidente dell’Ordine degli ingegneri di Ancona Alberto Romagnoli ha reso omaggio ai propri colleghi più maturi in occasione dell’assemblea annuale

Gli ingegneri

«Questa sera abbiamo celebrato con orgoglio i colleghi che hanno scritto la storia della nostra professione sul territorio. Ne abbiamo addirittura premiato uno che ha raggiunto i 97 anni. Sono esempi come questi che ci spingono a proseguire nel nostro percorso professionale, non sempre facile e lineare ma che è anche ricco di importanti opportunità di crescita, singolarmente e come categoria». Il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Ancona Alberto Romagnoli ha reso omaggio ai propri colleghi più maturi in occasione dell’assemblea annuale tenutasi al Seebay Hotel di Portonovo durante la quale sono state consegnate le onorificenze agli ingegneri che hanno festeggiato compleanni particolari: quelli dei 40, 50, 60 anni dalla propria laurea. Una occasione di festa prima delle vacanze natalizie, ma anche di riflessione, utile a ricordare «il ruolo sociale che l’ingegneria svolge sui propri territori di riferimento. Per questo abbiamo voluto intitolare il summit ‘Rosso coraggio’ – ha detto ancora Romagnoli -  in quanto ne serve molto per esercitare  con responsabilità e competenza la nostra professione e, facendolo, guardare anche al futuro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al futuro si guarda meglio se ci si volge con consapevolezza al passato: «Ascoltando le loro parole ci è ancora più chiara la passione con cui hanno svolto questo lavoro e la partecipazione che li hanno spinti per così tanto tempo a lavorare, passione e partecipazione che continuano a rimanere invariate negli anni. E’ pertanto con grande piacere ed orgoglio che ci siamo quindi stretti questa sera ai nostri ‘padri’ professionali» ha concluso Romagnoli. La serata è stata allietata dal Maestro violinista Marco Santini che ha eseguito tra le altre composizioni “Il  Cristo delle Marche”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Contagi nelle Marche, trend in aumento: ad Ascoli si fanno più tamponi

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

  • Il rubinetto diventa flussimetro per respiratori, l'invenzione dei cardiologi in un tutorial

Torna su
AnconaToday è in caricamento