Là dove gli anconetani si scambiano amore eterno, i lucchetti del pozzo incantato

Promesse d'amore serrate nei lucchetti con inicise iniziali, cuori e date. La "ponte Milvio" anconetana che resiste agli anni e alle intemperie

Uno dei lucchetti serrati sulla grata

ANCONA - Non ce ne sono più tanti e questo fa pensare che quelli rimasti sono stati serrati da una coppia davvero innamorata. I lucchetti che da anni si trovano sulla grata che protegge il pozzo ai piedi del vecchio faro del Cardeto proteggono storie incantate, o comunque avrebbero dovuto farlo. Ne è rimasta una manciata, quanto basta per fare di quel posto nascosto tra il verde, a pochi passi da una delle viste più belle su Ancona, un luogo tra i più romantici della città. 

Alcuni lucchetti sono talmente arrugginiti che è impossibile leggere le iniziali che gli innamorati vi hanno inciso chissà quando. Tra i meglio conservati c’è quello chiuso da da F. e M. il 29 ottobre del 2017. Chi sono? Non si sa e non importa. Le iniziali sono scritte con pennarello nero e l' amore è stato “fotografato” dalla data e da un inequivocabile disegno a forma di cuore. Tra i più recenti ci sono C. ed E., che si sono scambiati amore eterno il 9 marzo del 2018. Su altri lucchetti le iniziali sono incise, per sottolineare l'indissolubilità (almeno a quel tempo) del sentimento reciproco. San Valentino è alle porte. ILpozzo incantato aspetta nuove promesse. 

San Valentino, i regali di coppia più originali
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Esce dal reparto di ortopedia e finisce direttamente al Pronto Soccorso

Torna su
AnconaToday è in caricamento