Trifogli per l'università, passa all'unanimità la mozione in memoria dell'ex sindaco

C'è condivisione bipartisan per la proposta di intitolare la Politecnica al sindaco del terremoto del 1972

Intitolare l'Università Politecnica delle Marche ad  Alfredo Trifogli. Il consiglio comunale ha votato all'unanimità, nella seduta di oggi, la proposta del forzista Daniele Berardinelli di dedicare l'ateneo anconetano all'ex sindaco, passato allo storia come "Il sindaco del terremoto" per aver contribuito durante il suo mandato alla ricostruzione della città dopo le scosse del 1972. La mozione di Berardinelli è stata sottoscritta e presenta anche dagli altri capogruppo. 

Trifogli, scomparso nel 2013, eletto nelle fila della Democrazia Cristiana, fu sindaco di Ancona dal 1969 al 1976. Fu preside dell'Itis Volterra e senatore dal 1976 al 1979. Tornò a Palazzo Madama nel 1987, nell'ultimo scorcio della IX Legislatura. La mozione impegna il sindaco e la giunta a chiedere al rettore Sauro Longhi di intitolare la Politecnica a Trifogli in occasione dell'inaugurazione dell'anno accademico. Proprio Trifogli fu tra i promotori dell'istituzione dell'università che, quest'anno, celebra i suoi primi 50 anni di vita. 

Potrebbe interessarti

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

  • «Sai come se dice in Ancona?» I proverbi top del capoluogo marchigiano

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • Malore fatale mentre torna a casa dal lavoro, muore accasciato sul volante

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

  • Chiedevano 70 euro a prestazione, scoperta la casa squillo sulla Flaminia

  • Lo sterzo si blocca, si schianta contro un'auto e si ribalta: un ferito

Torna su
AnconaToday è in caricamento