Sisma, Fabbri (Pd): «Indagine conseguenze sull'economia dei territori»

Lo afferma la senatrice marchigiana del Pd Camilla Fabbri a margine dell'audizione del segretario generale della Regione Marche, Fabrizio Costa, in Commissione Industria

Camilla Fabbri

«Stiamo analizzando quali siano le conseguenze del sisma su tutte le attività produttive e sul lavoro. In questo modo, approfondendo anche i danni indiretti, si potranno individuare le misure da mettere in campo per rilanciare l'economia dei nostri territori. Per questo, nell'ambito dell'indagine da me proposta in Commissione Industria, stiamo svolgendo le audizioni delle associazioni di categoria, delle cooperative, degli enti locali. Dobbiamo costruire una proposta strategica che coinvolga i tanti imprenditori che hanno visto le loro attività compromesse, con ripercussioni sull'occupazione. Un impegno che si affianca ai provvedimenti già stabiliti dal Governo». Lo afferma la senatrice marchigiana del Pd Camilla Fabbri a margine dell'audizione del segretario generale della Regione Marche, Fabrizio Costa, in Commissione Industria. «Emerge dall'audizione del segretario Costa - conclude  Fabbri- l'urgenza di dare risposta ad alcune questioni: accesso al credito per evitare lo spopolamento produttivo; deroga alla Regione per utilizzare una parte degli avanzi vincolati per le finalità del terremoto; riconsiderazione delle modalità per il pagamento dei mutui». La Commissione ha già audito la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il vicepresidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, l'Assessore allo Sviluppo della Regione Lazio, Guido Fabiani, i rappresentanti di Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Alleanza cooperative italiane, Confindustria, Rete Imprese Italia.

Potrebbe interessarti