No tax area in centro storico e meno tasse per stagionali, vuoto a rendere, no slot

Il Comune vara la sua manovra prevedendo tutta una serie di sgravi per le attività economiche. Sul piatto anche 100mila euro per la messa in sicurezza di scuole, strade ed edifici pubblici

Castelfidardo

La tassa sui rifiuti non si paga o lo si fa in maniera ridotta per le attività del centro storico. Oppure per quelle che rinunciano a tenere videoslot al loro interno. O a quelle che attraverso il cosiddetto "vuoto a rendere" aiutano a creare meno spazzatura. Tutte misure previste nel Bilancio di previsione approvato dal consiglio comunale per il periodo 2019-2021. L’assessore Sergio Foria ha descritto con soddisfazione il processo di partecipazione che ha caratterizzato il percorso. Durante il mese di settembre ha avuto inizio il progetto di bilancio partecipativo al quale ha lavorato un gruppo di cittadini che ha elaborato nove progetti: due sono stati scelti, proposti ed accettati dall'amministrazione con l'inserimento in bilancio della somma di 35 mila euro. «È stata una bellissima esperienza e un'occasione di vera partecipazione per i cittadini di Castelfidardo che ringrazio personalmente per aver dedicato il loro tempo nell’aiutare l'amministrazione a scegliere come impegnare una piccola parte delle risorse comunali, mi auguro che il prossimo anno questo virtuoso progetto sia ancora di più partecipato» spiega Foria. La partecipazione è stata implementata da due tornate di incontri con tutti i sette comitati di quartiere (una a settembre e l’altra a novembre), un incontro con la consulta delle attività produttive, con le associazioni di categoria e sindacati.

Legge di Bilancio

Da segnalare positive ricadute per il Comune della Legge di Bilancio approvata dal Governo quali:
- la cancellazione della direttiva Bolkestein per i commercianti ambulanti che potranno dormire sonni tranquilli per il loro futuro: la direttiva prevedeva che i posteggi venissero messi a gara con la possibilità di perdere definitivamente le concessioni.
- Confermato il Fondo di solidarietà comunale quale trasferimento statale di circa 2,4 milioni.
- Confermate e ampliate le agevolazioni per i Comuni che approvano il bilancio entro il 31/12.
- Semplificazioni per appalti pubblici.
- Concessione di un contributo di 100 mila euro per opere di messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici.
- Contributi diretti ai Comuni o tramite la Regione per interventi di messa in sicurezza edifici e territorio.
- Incrementato fondo per mutui per finalità sportive.

Sgravi alle imprese

Dopo il successo dei bandi dell’anno 2018 vengono riproposti ed ampliati gli sgravi alle imprese di Castelfidardo nel triennio 2019-2021.
Riduzione Tassa Smaltimento Rifiuti, TARI:
- 20% TARI per attività stagionali che svolgono la propria attività per periodi dell’anno inferiore ai 183 gg;
- 20% “Vuoto a rendere”, per locali, bar e ristoranti, che in base alla normativa, DM 142/2017 aderiscono alla convenzione per la riconsegna degli imballaggi di vetro e plastica.

Azzeramento Tassa Occupazione Suolo Ambulanti del centro storico TOSAP

- 100% “No Tax Area Centro Storico” esenzione totale della tassa occupazione suolo per tutti gli ambulanti del centro storico.

Contributo attività economiche

- 20% “No Slot”
A bar, tabaccherie che non utilizzano nei propri locali slot machines viene concesso un contributo pari al 20% della Tassa rifiuti pagata nell’anno.
- 50% “No Tax Area Centro Storico”
Contributo economico fino al 50% della Tassa rifiuti pagata nell’anno ai commercianti e artigiani del centro storico ricadenti nella ZTL (zona a traffico limitato)

Scuola

- Libri sui banchi - L’acquisto diretto per le scuole elementari è stato un vero successo: ha eliminato disagi alle famiglie facendo trovare, nei primi giorni di scuola, i libri direttamente sui banchi. Tale operazione ha comportato un risparmio diretto di spesa per il Comune per circa € 3.500.
 
- Attuazione del progetto Pappa Fish con inserimento nel menù della mensa di piatti a base di pesce.

Indebitamento

Continua il trend della riduzione dell’indebitamento e abbassamento costo per interessi passivi: non sono stati sottoscritti nuovi mutui.

I dettagli del bilancio di previsione 2019

L’assessore Sergio Foria ha illustrato nei dettagli il progetto di bilancio di previsione per l’anno 2019-2021 che riporta un totale di risorse, derivanti da entrate correnti, pari a circa 13,8 milioni di euro che andranno a finanziare spese, sempre per la parte corrente, per 12,8 milioni di euro. Non sono previsti aumenti di tassazione a carico dei cittadini mentre ci saranno sgravi alle imprese per circa 20 mila euro, risorse per i servizi sociali di 1,2 milioni, istruzione 1,8 milioni, ordine pubblico 1 milione, cultura 350 mila euro, sport e politiche giovanili 330 mila euro, sviluppo sostenibile e rifiuti 2,5 milioni, trasporti 1,4 milioni, sviluppo economico 220 mila euro, turismo 27 mila euro.

Le opere pubbliche

Il 2019 sarà caratterizzato da importanti opere per 5,9 milioni di euro, mentre nel 2020 e 2021 ammonteranno rispettivamente a circa 1,8 milioni e 1,7 milioni. Come ricordato dal sindaco Ascani, dopo 10 anni di attesa, l’amministrazione avrà finalmente la possibilità di iniziare i lavori per la costruzione della nuova scuola media: un investimento di circa 8 milioni di euro finanziato in gran parte dal contributo statale.
Entro i primi mesi dell’anno verrà terminato il centro del riuso dove i cittadini potranno conferire oggetti inutilizzati: ciò permetterà di ridurre la quantità di rifiuti e di offrire solidarietà a quanti vivono situazioni di difficoltà.

Gli interventi principali:

Anno 2019
•                     sistemazione e asfaltatura strade per 200 mila euro;
•                     l’adeguamento sismico materna Acquaviva per circa 90 mila euro,
•                     copertura fotovoltaico bocciodromo, 105 mila euro,
•                     lavori completamento marciapiedi e balaustra Via Matteotti 60 mila euro:
•                     realizzazione spogliatoio campo calcio Leoncavallo 60 mila euro;
•                     centro sociale Badorlina 35 mila euro;
•                     completamento lavori CPI palazzetto dello sport, 20 mila euro,
 
Anno 2020
•                     sistemazione e asfaltatura strade per 200 mila euro;
•                     ristrutturazione palazzina ex Soprani 133 mila euro;
•                     ristrutturazione cripta monumento 66 mila euro;
•                     ristrutturazione pista ciclabile Garofoli 80 mila euro;
•                     ristrutturazione mercato delle erbe, 80 mila euro,
•                     ristrutturazione palestra Fornaci 75 mila euro;
 
Anno 2021
•                     ristrutturazione San Francesco 200 mila euro;
•                     rifacimento manto in erba campo sportivo 300 mila euro;
•                     lavori sede Croce Verde 400 mila euro;
•                     ristrutturazione ex casa del custode monumento, 80 mila euro;
•                     rifacimento via Borgo Casanova 75 mila euro;
•                     muro sostegno via Donizetti 90 mila euro;
•                     muro sostegno via XXIV Maggio e parcheggi 50 mila euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il tribunale casa della memoria, Ancona ritrova l'orgoglio di credere nella giustizia

  • Incidenti stradali

    Travolto sulla Flaminia, gravissimo un ciclista: traffico in tilt

  • Cronaca

    La città in lacrime per "Piddu", Alessandro è morto a soli 32 anni

  • Cronaca

    Morì alla Lanterna Azzurra, i ladri rubano i ricordi dalla tomba di Daniele

I più letti della settimana

  • Mangiare pesce ad Ancona, i migliori 10 ristoranti del 2019: la classifica

  • Stroncata da una malattia, muore a 19 anni

  • Dramma della solitudine: trovato senza vita in cucina, era morto da almeno 10 giorni

  • Mangiare carne ad Ancona, la classifica dei migliori 5 steakhouse del 2019

  • Precipita dal balcone sotto gli occhi dei vicini, donna in gravissime condizioni

  • Precipita dal terrazzo, un volo di 3 metri: imprenditore ricoverato all'ospedale

Torna su
AnconaToday è in caricamento