Tari, Comune Ancona: i sindacati chiedono l’aumento della detrazione per i redditi bassi

Inoltre, Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto di prolungare fino al 16 ottobre la possibilità di fare richiesta per accedere alle agevolazioni sulla Tari, previste sempre nel protocollo d’intesa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Tari: Cgil, Cisl e Uil Ancona, pur coscienti delle difficoltà economiche in cui versano gli Enti Locali a causa dei tagli dei trasferimenti statali, chiedono al Comune di aumentare la detrazione sulla tassa dei rifiuti solidi urbani per le fasce di reddito fino a 15mila euro.

E’ quanto emerso dalla riunione di ieri tra le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil e le rispettive categorie dei pensionati con l’assessore Fabio Fiorillo.
La richiesta fa parte della verifica prevista nel protocollo d’intesa sottoscritto il 4 giugno scorso con l’amministrazione comunale sul bilancio dell’ente.

Inoltre, Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto di prolungare fino al 16 ottobre la possibilità di fare richiesta per accedere alle agevolazioni sulla Tari, previste sempre nel protocollo d’intesa,  poiché i tempi, così’ come sono stati stabiliti, sono molto stretti e non c’è stata una sufficiente informazione.

L’amministrazione comunale, nel corso dell’incontro di ieri, si è riservata inoltre di poter valutare con l’assestamento di bilancio la possibilità di corrispondere alla richiesta di ulteriori agevolazioni per le fasce di reddito basse della popolazione.  

Torna su
AnconaToday è in caricamento