Stop raddoppio della variante, Eliantonio (FdI-An): «Film già visto»

Così Angelo Eliantonio, portavoce comunale di Fratelli d'Italia e Alleanza Nazionale: «La città non può più attendere, si faccia in fretta»

Angelo Eliantonio

«E’ triste constatare che ogni volta si parli di quest’opera indispensabile gli annunci di Ministero delle infrastrutture, Regione e Comune cozzino puntualmente con la realtà». Così Angelo Eliantonio, portavoce comunale di Fratelli d'Italia e Alleanza Nazionale.

«A dire la verità qualche dubbio, soprattutto sulle tempistiche - continua Eliantonio - ci era venuto sin dal giorno della passerella del Ministro Delrio e del sindaco Mancinelli ad Ancona il mese scorso; l’anno prossimo si rinnova l’amministrazione comunale dorica: si è presentato solo in quell’occasione un progetto definito certo, finanziato e realizzabile. Era successo così anche nel 2015, alla vigilia delle elezioni regionali con Ceriscioli: l’allora ministro dei trasporti Lupi e il viceministro Nencini annunciarono che l’uscita ovest era cosa fatta. Sappiamo come è andata! Inoltre con lo stop al raddoppio della Variante, vero nodo dell’opera, vengono confermate le nostre perplessità relative alla fumosità del progetto annunciato a Febbraio; lasciare un problema aperto di questo tipo sottrae credibilità a tutta l’operazione e ne dilata come al solito i tempi all’infinito. Il tempo non è una variabile irrilevante, se avessimo già realizzato l’opera forse il porto di Ancona e l’economia della città sarebbero molto più forti, con grande vantaggio per la città. Sembra un film già visto, con la vivibilità del quartiere di Torrette che continuerà a pagarne oltremodo le spese così come tutti coloro che percorrendo l’unico collegamento a Nord di Ancona incappano in pesanti disagi quotidiani. Anche e soprattutto per questo sosterremo con convinzione la protesta delle lenzuola annunciata dall’Associazione Torrette Stop Degrado dal 17 Marzo e la mobilitazione dei camionisti di Confartigianato Trasporti  prevista per sabato. La città non può più attendere; si faccia in fretta, basta annunci».

 

Potrebbe interessarti

  • «Sai come se dice in Ancona?» I proverbi top del capoluogo marchigiano

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Quando il proverbio nasce in corsia: «Qua non ce salva manco Bombi!»

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • La vacanza finisce in tragedia: giovane papà muore schiacciato da un quad

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • In porto c'è l'Andrea Doria, il caccia della Marina aperto al pubblico per le visite a bordo

  • Chiedevano 70 euro a prestazione, scoperta la casa squillo sulla Flaminia

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

Torna su
AnconaToday è in caricamento