Sessantacento: Vigilia in piazza per discutere coi cittadini

L'Associazione "Sessantacento Ancona" sarà presente lunedì 24 dicembre dalle ore 9 in Piazza Roma. Prosegue nel frattempo la battaglia dell'associazione sulla cittadella giudiziaria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Dopo aver presentato pubblicamente sabato scorso all'Hotel City il suo "piano di intenti" per la città di Ancona, l'Associazione "Sessantacento Ancona" sarà presente lunedì 24 dicembre dalle ore 9 in Piazza Roma:

- per incontrare i cittadini;
- far conoscere la propria Associazione;
- distribuire il proprio "piano di intenti" per la città;
- raccogliere le proposte e le idee dei cittadini;
- fare personalmente gli Auguri di Buone Feste.

EX SAVOIA. Continua nel frattempo la battaglia dell'associazione sulla cittadella giudiziaria. 60100 ha scritto alla Circoscrizione per chiedere di "valutare attentamente lo stesso previa aver consultato i cittadini, residenti e non, delle zone di riferimento nella maniera pubblica che reputa più opportuna.

Ci sembra essenziale che un’Amministrazione provveda a queste variazioni urbanistiche così rilevanti solamente dopo essersi accertata che la cittadinanza si trovi in accordo, dato che stiamo parlando di immobili situati in zone nevralgiche sia a livello viabilistico che di accesso alla città stessa.
Riteniamo perciò  un comportamento assolutamente sbagliato quello di “forzare” l’iter di questo parere in un momento in cui il Sindaco ha anticipato la volontà di dimettersi, rischiando quindi di portare avanti progetti frettolosamente non valutando in maniera costruttiva quali possano essere le scelte migliori per il benessere di tutti e rischiando di non trovare seguito con i progetti della futura amministrazione, generando solamente ulteriore caos.

Sarebbe invece utile ed opportuno aprire un dialogo con i cittadini, i residenti, gli uffici e gli impiegati coinvolti prima di procedere ad una "rivoluzione" per quello che riguarda la creazione della Cittadella Giudiziaria all'ex Savoia, portando l'intero traffico presente già in via Vecchini a subire un ulteriore incremento dovuto a tutte le persone (utenti, impiegati, e mezzi penitenziari) che vi si recheranno.
Non capiamo effettivamente l'urgenza di questo atto, al cospetto di tante opere in essere che potrebbero trovare una soluzione e avrebbero un impatto positivo nella cittadinanza e nella circoscrizione di vostra competenza."

Torna su
AnconaToday è in caricamento