Piano: l’Associazione Sessantacento incontra i cittadini

L'Associazione Sessantacento Ancona sarà presente con un proprio Gazebo sabato 10 novembre dalle ore 10 alle ore 12 in Piazza D'Armi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Comunichiamo che l'Associazione SESSANTACENTO ANCONA sarà presente con un proprio Gazebo sabato 10 novembre dalle ore 10 alle ore 12 in Piazza D'Armi:

- per incontrare i cittadini;
- far conoscere la propria Associazione;
- distribuire la propria rivista (che in questi giorni è in distribuzione anche nelle case);
- raccogliere le proposte e le idee dei cittadini;
- presentare le proprie proposte per il Quartiere del Piano San Lazzaro.

Fra le proposte che l’associazione presenterà alla cittadinanza:

- Lo sviluppo dell’area commerciale prevista dal “Project” sia orientata a realizzare una proposta di mercato compatibile con la realtà consolidata affinché possa svilupparsi una collaborazione con operatori in grado di affrontare i costi della trasformazione dell’area di trasformazione, evitando di generare meccanismi concorrenziali tali da portare allo svuotamento del commercio diffuso già presente e caratterizzato dal commercio al minuto;

- prevedere la realizzazione, nell’area verde, di un’attività di tipo sportivo e dei relativi servizi, pensiamo ad una piscina coperta da 50 m di cui il ns. capoluogo è assolutamente carente, posta in una zona facilmente raggiungibile, capace di dare una continuità per l’intero arco della giornata ad una area che oggi ha connotati puramente commerciali, ponendone la realizzazione a carico dei soggetti attuatori della nuova realtà commerciale;

- integrare il project financing in un sistema di viabilità che guarda al trasporto sostenibile complessivo dell'intero territorio cittadino, al fine di migliorare l'accesso alla città, rendere la mobilità più fluida e sfruttare il parcheggio come scambiatore di traffico, ragionando sull'idea di "parcheggi satelliti" a vantaggio dell'ambiente e della qualità dell’aria urbana;

- prevedere forme di incentivazione alla riqualificazione dell’edificato esistente introducendo forme compensative e premiali sulle accise comunali e regionali legate alla residenza ed al commercio.

- Avviare un processo di integrazione tra le nuove e molteplici etnie che si sono insediate nella zona, valorizzandone le peculiarità e le capacità.

Redazione "SESSANTACENTO ANCONA"
 

Torna su
AnconaToday è in caricamento