Sanità, Zaffiri attacca Ceriscioli: «Vuole il controllo sul sistema sanitario regionale»

E’ il commento sarcastico del capogruppo della Lega nord, Sandro Zaffiri, alle recenti scelte del Governatore in ambito sanitario

Sandro Zaffiri

«Con un virtuosismo degno del miglior prestigiatore il Presidente Ceriscioli, mentre con una mano esibisce il cambio al vertice dell’Asur come fosse l’operazione più complessa del mondo, con l’altra mano cerca di far passare sotto traccia la riconferma di tutte le altre figure apicali della Sanità regionale». E’ il commento sarcastico del capogruppo della Lega nord, Sandro Zaffiri, alle recenti scelte del Governatore in ambito sanitario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Una scelta, quella malcelata da Ceriscioli, che da un lato risulta scontata e degna soltanto di un plauso di rito, dall’altro merita una buona dose di critiche, perché non fa che confermare la nostra previsione sul tentativo di mantenere il controllo sul sistema sanitario regionale. L’allontanamento di Marini era atteso e ampiamente prevedibile – incalza Zaffiri – mentre la scelta sulla riconferma di tutti gli altri dirigenti e figure apicali della Sanità, nella migliore delle ipotesi per altri tre anni, poteva più opportunamente essere rinviata ad una fase di maggior serenità. In tal senso – conclude l’esponente della Lega – la riconferma generale dei dirigenti lascia aperto più di un dubbio sul fatto che si sia operato tenendo conto degli effettivi meriti e dei risultati ottenuti dai singoli soggetti nell’esercizio delle loro funzioni e rispettivi ruoli».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella notte: ragazzo si toglie la vita nella sua camera con una corda

  • «Lavorare così è impossibile, me ne vado». Marco chiude il bar appena inaugurato

  • Donna si rifiuta di dare i soldi al badante che lavorava per lei: lui la stupra in casa sua

  • Marche, nell'ultima settimana si abbassa l'età dei positivi :il 75% dei casi è under 35

  • Frecce tricolori ad Ancona, venerdì 29 maggio lo spettacolo nei cieli: il programma completo

  • Forte, coraggioso, veloce come il vento: addio Giuseppe, campione nella vita e nello sport

Torna su
AnconaToday è in caricamento